Pubblicato il

«Nel nostro programma autori di alto livello come Emanuela Fontana, a testimoniare il successo dell’offerta culturale proposta questa estate»

«Nel nostro programma autori di alto livello come Emanuela Fontana, a testimoniare il successo dell’offerta culturale proposta questa estate»

Il delegato Gino Vinaccia felice nell’aver appreso che l’autrice è la vincitrice del “Premio Internazionale Manzoni 2023 al Romanzo Storico”

Condividi

SANTA MARINELLA – “Sono molto felice nell’apprendere che Emanuela Fontana è la vincitrice del Premio Internazionale Manzoni 2023 al Romanzo Storico”. Lo dice l’assessore alla cultura Gino Vinaccia. “Questa estate – continua Vinaccia – abbiamo avuto il piacere di ospitarla, alla presentazione del suo libro “La correttrice”, durante uno degli appuntamenti serali all’interno del cartellone estivo della biblioteca comunale. In quei giorni, il romanzo era stato appena annoverato tra i cinque finalisti, ma in cuor nostro, sapevamo che sarebbe stato un successo, perché il racconto ti cattura fin dalle prime pagine e ti conquista nel proseguimento della lettura. Merita l’attenzione di chi ama il genere storico e di chi vuole approfondire la conoscenza del periodo risorgimentale e romantico. La presenza nel nostro programma culturale di autori di alto livello come Emanuela Fontana, testimonia il successo dell’offerta culturale proposta la scorsa estate da questa amministrazione”. “Sono sorpresa e onorata di aver ricevuto questo importante riconoscimento nell’anno del 150esimo anniversario della morte di Alessandro Manzoni, con un romanzo su Manzoni – dice la Fontana – descritto dal punto di vista di una donna di cui si è parlato troppo poco nel corso di oltre un secolo, pressoché dimenticata dalla storia. Ricordo con infinito piacere l’attenzione del pubblico e la grande disponibilità dell’amministrazione e della biblioteca di Santa Marinella che mi hanno accolto quest’estate. Dialogare con i lettori, valutare insieme un punto di vista differente, rispondere alle curiosità, una presentazione partecipata e che vive degli spunti di tutti, così ricordo i nostri momenti trascorsi insieme. Spero che attraverso la giovane Emilia Luti chi legge possa conoscere un Manzoni ironico, umile, dubbioso eppure audace, un uomo per me tutto nuovo e che gli occhi di Emilia e il lavoro di ricerca mi hanno sorprendentemente donato nella sua natura, credo, più vera”. Proprio nell’anno in cui si ricorda il 150esimo anniversario dalla morte di Alessandro Manzoni, il romanzo di Emanuela Fontana, edito da Mondadori, vince il prestigioso riconoscimento letterario intitolato al grande scrittore. L’autrice traccia un ritratto profondamente umano di Manzoni e trasforma Emilia, la protagonista, in un grande personaggio letterario, sagace e libero, rendendo così giustizia al contributo dato da una giovane donna al romanzo più famoso di sempre, nella versione che tutti noi abbiamo letto de “I promessi Sposi”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS