Pubblicato il

Parco Gagliardini, via ai lavori di riqualificazione

Parco Gagliardini, via ai lavori di riqualificazione

CIVITAVECCHIA – Non sembra essere caduto nel vuoto l’appello dell’associazione Flavio Gagliardini onlus, sullo stato dell’omonima area attrezzata alla Marina, con la maggior parte dei giochi transennati ed inutilizzabili da tempo. Solo ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Non sembra essere caduto nel vuoto l’appello dell’associazione Flavio Gagliardini onlus, sullo stato dell’omonima area attrezzata alla Marina, con la maggior parte dei giochi transennati ed inutilizzabili da tempo. Solo qualche giorno fa l’associazione che porta il nome del calciatore morto nel 2015 sul campo del Dlf, durante gli allenamenti della sua squadra di calcio, aveva lanciato l’ennesima denuncia: “Flavio non merito questo” avevano tuonato con amarezza e delusione, a pochi giorni dall’ottavo anniversario della morte del giovane. «Questa mattina ci siamo recati al parco e a malincuore notiamo che da oltre tre mesi, ancora riversa in queste condizioni, con molti giochi recintati e distrutti – avevano raccontato dall’associazione – ma quanto tempo ci vuole per rendere agibili di nuovo dei giochi per bambini? Ricordiamo che a febbraio 2020 il parco Flavio Gagliardini è stato donato alla città, ma credeteci vederlo in queste condizioni fa male, soprattutto per il significato e valore che ha per tutti noi. Speriamo di avere il prima possibile delle risposte dall’amministrazione, perché fino ad ora solo silenzio e credo che la città meriti almeno una risposta. Flavio non merita questo». Ebbene, finalmente l’amministrazione è pronta a far partire i lavori. Da lunedì 6 novembre, e per circa una settimana, l’area sarà infatti interdetta per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione e riqualificazione. Un intervento di recupero necessario, e si spera possa essere duraturo. Più volte è stata anche sollecitata l’installazione di un impianto di videosorveglianza proprio per contrastare gli atti vandalici che, in questi anni, hanno più volte interessato il parco.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS