Pubblicato il

Phase out, preoccupa il disallineamento delle tempistiche

Phase out, preoccupa il disallineamento delle tempistiche

CIVITAVECCHIA – «Siamo soddisfatti per l’avvio operativo del tavolo MIMIT su Civitavecchia presieduto dal Sottosegretario Bergamotto. Alla presenza della Vice Presidente Angelilli, del Sindaco Tedesco e del presidente dell’Autorità Portuale ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – «Siamo soddisfatti per l’avvio operativo del tavolo MIMIT su Civitavecchia presieduto dal Sottosegretario Bergamotto. Alla presenza della Vice Presidente Angelilli, del Sindaco Tedesco e del presidente dell’Autorità Portuale Musolino, oltre che dei rappresentanti di Enel e delle parti sociali si è discusso il documento sottoscritto tra gli attori locali, che rappresenta a nostro avviso una base sulla quale costruire un nuovo futuro, ed un auspicio di quanto vorremmo si concretizzasse in chiave di sviluppo positivo». Il presidente di Unindustria Civitavecchia Cristiano Dionisi traccia un bilancio della mattinata di ieri, e indica i prossimi passi da seguire.

«Per il medio-lungo periodo siamo fiduciosi di quanto si potrà concretizzare, con il supporto del tavolo e attraverso risorse specifiche che il Governo vorrà metterci a disposizione – ha spiegato – le nostre aziende sono pronte ad investire su un nuovo sviluppo e a vincere la sfida di nuovi progetti industriali sull’energia, sulla blue economy e sull’economia circolare, con l’obiettivo di traguardare una reindustrializzazione capace di dare soddisfazione alle aziende del territorio e conseguentemente delle persone che vi operano. Per il breve periodo ci siamo fatti portavoce della preoccupazione delle Piccole e Medie Imprese della filiera, soprattutto per il disallineamento delle tempistiche di messa a terra dei nuovi progetti rispetto ai tempi di phase out: dobbiamo trovare soluzioni “ponte” a garanzia della tenuta delle aziende del territorio».

Dionisi ha espresso comunque ottimismo per il supporto manifestato dal Governo e dalla Regione Lazio «e siamo fiduciosi sul positivo percorso di questo tavolo di coordinamento, al quale come Unindustria – ha concluso – porteremo un contributo progettuale per traguardare entro pochi mesi un piano di lavoro concreto e realizzabile».


Condividi

ULTIME NEWS