Pubblicato il

«Quando le nostre vite sono in allarme, è importante avere cura di noi»

«Quando le nostre vite sono in allarme, è importante avere cura di noi»

Gli insegnamenti della professoressa Mirella Trotti raccolti dalle femministe dello Snoq di Allumiere durante l’incontro sul tema dell’ansia

Condividi

ALLUMIERE – “Sabato abbiamo avuto la possibilità di curare un pezzetto della nostra anima”. Ad esprimersi così le femministe dello Snoq di Allumiere a pochi giorni dal meraviglioso e utile incontro con la psicologa Mirella Trotti.

“La dottoressa Mirella Trotti ha saputo, con la chiarezza delle sue parole – spiegano ancora dallo Snoq di Allumiere – indicarci come muoverci quando le nostre vite sono in allarme, ricordandoci quanto sia importante dare un nome alle cose per riconoscerle e quanto sia necessario avere cura di noi e di ciò che ci circonda, quanto sia necessario vedere la bellezza in ciò che facciamo”.

L’ansia, come ha ricordato la professoressa Tiziana Cimaroli: “è uno stato mentale con cui tutte e tutti prima o poi abbiamo a che fare, ma ci sono delle buone pratiche di comportamento con cui trasformarla in una nostra alleata”.

L’incontro è stato preceduto da una breve presentazione sulle attività e iniziative del movimento “Se non ora quando?”, seguita da un appello per la pace che le attiviste hanno voluto esprimere, attraverso la lettura della poesia “La pace” di Alda Merini e l’art. 11 della Costituzione. L’incontro è stato articolato in due parti, una prima parte più teorica dove la dottoressa ha presentato il tema, illustrando cosa si intende con ansia, come può manifestarsi a livello fisico e psicologico e perché il nostro corpo risponde agli stimoli in un certo modo; la seconda parte, invece, più interattiva, con la presentazione di alcune tecniche in grado di gestire l’ansia, rendendo il pubblico parte attiva.

“Ringraziamo l’associazione “Amici della Musica” e il Comune di Allumiere per gli allestimenti e gli spazi concessi, ringraziamo per il supporto l’Antico Forno di La Bianca e Orographic di Vittorio Capolonghi – concludono dallo Snoq – ringraziamo Piero Monaldi che con la sua diretta ci ha permesso di portare questa iniziativa all’esterno, contribuendo alla diffusione anche per quanti non sono potuti essere presenti. Il grazie più grande e sentito va ancora una volta alla dottoressa Mirella Trotti per la collaborazione e il coinvolgimento, con la quale stiamo già lavorando ad un prossimo incontro. Infine grazie alle persone presenti, una sala strapiena, tante e tanti che ci ricordano quanto sia importante proseguire in questo percorso di consapevolezza”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS