Pubblicato il

Vincono Tolfa e Tarquinia, crolla in casa il Città di Cerveteri

Vincono Tolfa e Tarquinia, crolla in casa il Città di Cerveteri

Bagaglio fruttuoso per il Tolfa che dalla trasferta è tornata con tre preziosi punti grazie alla vittoria per 3-0 ai danni della Duepigreco con doppietta del bomber Moretti e rete di Federico Superchi. Sul campo ''Don Dino Puglisi" a Montespaccato ...

Condividi

Bagaglio fruttuoso per il Tolfa che dalla trasferta è tornata con tre preziosi punti grazie alla vittoria per 3-0 ai danni della Duepigreco con doppietta del bomber Moretti e rete di Federico Superchi. Sul campo ”Don Dino Puglisi” a Montespaccato si è giocata ieri mattina la sfida valida per l’ottava giornata del campionato Promozione (girone A) fra i padroni di casa della Duepigreco e il Tolfa: l’undici allenato da mister Roberto Macaluso ha messo in atto 90 minuti (più i minuti supplementari) di gioco perfetto segnando tre reti e non subendo mai l’attacco avversario. Grazie ai tre punti conquistati il Tolfa è salito a 15 punti ed ora ha raggiunto il secondo posto della cortissima classifica insieme a Borgo Palidoro (che ieri ha battuto 4-1 il Cerveteri) e il Palocco (che ha battuto 2-1 l’Urbe Tevere: davanti di tre lunghezze solo la Sorianese che viaggia al comando della classifica a 18 punti. «Abbiamo fatto una gran bella partita: ottima prova di carattere, di forza, di orgoglio, di intelligenza – spuega il ds, Marcello Smacchia – abbiamo giocato molto bene gestendo sempre noi la palla e il gioco. Siamo andati in vantaggio con Moretti al 21′ del primo tempo e sfiorato il 2-0 un paio di occasioni. Nella ripresa abbiamo giocato sempre nella loro metà campo e Moretti ha fatto una rete da cineteca: stop e tiro da paura. La squadra è sempre stata compatta e poi abbiamo fatto il 3-0 allo scadere: due dribbling dentro l’area di Tagliani (al suo esordio) aveva la porta spalancata ha servito Superchi che solo davanti alla porta avversaria ha segnato. Elogi per il Tagliani che ha debuttato in questa sfida e ha fatto una grande azione e quando è arrivato davanti alla porta a tu per tu col portiere ha passato la rete al compagno per farlo segnare: questo è segno di grande umiltà di Tagliani ma anche segno della coesione della squadra: sono segnali importanti per una società come la nostra che puntiamo molto sui giovani e sull’essere gruppo. Un plauso grande ai mister che stanno facendo un lavoro eccezionale coi ragazzi sotto tutti i punti di vista. Abbiamo fatto un po’ di turn over ma non se ne è accorto nessuno, perché chi è entrato si è fatto trovare pronto e tutti hanno giocato bene. Complimenti a tutta la squadra». Molto soddisfatto il tecnico biancorosso Roberto Macaluso: «Abbiamo affrontato bene la partita e la vittoria che abbiamo riportato è veramente meritata e frutto di una bellissima prestazione corale; alla fine potevano addirittura avere uno score più ampio, perché abbiamo creato varie azioni e, sinceramente, non ricordo un intervento del nostro portiere. Quello di Montespaccato, dove gioca la Duepigreco, non era un campo facile, perché è di manto sintetico vecchio, però i nostri ragazzi sono scesi in campo con l’obiettivo di vincere e hanno approcciato bene la sfida. Abbiamo fatto per tutta la partita quello che stiamo facendo un po’ dall’inizio dell’anno, cioè giocare bene. Questa volta tutto è andato bene e oltre a mostrare un bel calcio siamo riusciti a concretizzare tre delle occasioni avute. Sono contento e soddisfatto e faccio i complimenti a tutti i ragazzi».

Il Cerveteri subisce la prima sconfitta stagionale contro il Palidoro al Galli. I verdazzurri subiscono un pesante passivo, 1 a 4 contro una formazione che si è dimostrata concreta e solida. Una prestazione opaca, condizionata dalle pesanti assenze cui ha dovuto sopperire il tecnico Superchi. Gli ospiti passano a metà del primo tempo con Virolesi, mentre il Cerveteri raggiunge la parità ad inizio ripresa con Fagioli, lesto a sfruttare un errore difensivo. La gara cambia quando Roscioli si fa espellere a seguito di un fallo da ultimo uomo e i verde azzurri in dieci non riescono ad arginare la manovra offensiva del Palidoro che in 20 minuti riesce a realizzare i tre gol che chiudono definitivamente la gara . Gli amaranto vanno in rete con Fogli e una doppietta di Cesarò. La partita si chiude lì, con gli etruschi che devono, amareggiati, digerire un passivo pesante che ha evidenziato i limiti in fase offensiva. Nel dopo gara il tecnico Superchi è visibilmente amareggiato dalla sconfitta.

«Non dobbiamo fare drammi, è stata una giornata storta-ha affermato il tecnico cerite-. Dobbiamo pensare alla prossima gara, domenica prossima sul campo della Pescia Romana. Abbiamo tante gare da giocare e penso che questa squadra possa recuperare i punti persi senza alcun problema. Ci dispiace perdere così, soprattutto per i tifosi che anche oggi ci hanno seguito. Avevamo diversi assenti, adesso dobbiamo pensare a preparare con la massima serenità la trasferta di domenica».

Bella vittoria, infine, anche per il Tarquinia, che al Bonelli supera 3-0 il Parioli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS