Pubblicato il

Civita Castellana: tortore da collare e tartarughe di terra detenute illegalmente

Civita Castellana: tortore da collare e tartarughe di terra detenute illegalmente

Sequestrati complessivamente dieci esemplari, il possessore segnalato all’autorità giudiziaria

Condividi

Nei giorni scorsi i militari del Nucleo carabinieri forestali di Civita Castellana, durante un controllo presso un’abitazione di con il supporto del distaccamento Cites di Civitavecchia, hanno riscontrato il possesso illegale di quattro esemplari di tartaruga dal collare (streptopelia decaocta), specie di fauna selvatica non cacciabile, e di sei esemplari di testuggine di terra (Testudo hermanni), specie a rischio di estinzione. Infatti per poter possedere esemplari di questa specie di tartaruga occorre il certificato relativo alla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate (Cites). Gli animali sono stati visitati dal veterinario del servizio Asl di Viterbo e posti sotto sequestro preventivo mentre il possessore è stato segnalato all’autorità giudiziaria per violazioni alla normativa sulla protezione della fauna selvatica, L. 157/92, e alla normativa sulla conservazione di esemplari Cita, L. 150/92.

Il possesso di animali presso le abitazioni è un fenomeno molto diffuso nelle famiglie, e se anche le tartarughe con il 2,6% del totale non risultano tra gli animali più diffusi nelle case degli italiani, è importante sapere che all’interno del genere tartaruga esistono specie protette, per il possesso delle quali è obbligatorio il relativo certificato Cites che ne attesta la corretta provenienza. La certificazione, rilasciata anche dal servizio Cites dell’Arma dei carabinieri, è obbligatoria in caso di nuove nascite da animali che hanno già il certificato; parimenti è obbligatorio comunicare al servizio Cita il decesso di un animale con il certificato, come anche gli eventuali cambi di proprietà.


Condividi

ULTIME NEWS