Pubblicato il

Lutto a Cerenova: il territorio piange la scomparsa di don Mimmo

Lutto a Cerenova: il territorio piange la scomparsa di don Mimmo

CERVETERI - Tragica notizia per la parrocchia di San Francesco D’Assisi: è scomparso don Giandomenico Giannandrea, per tutti “don Mimmo”. Era ricoverato al Policlinico Gemelli per un male. «Monsignor Domenico Giannandrea è tornato alla Casa ...

Condividi

CERVETERI – Tragica notizia per la parrocchia di San Francesco D’Assisi: è scomparso don Giandomenico Giannandrea, per tutti “don Mimmo”. Era ricoverato al Policlinico Gemelli per un male. «Monsignor Domenico Giannandrea è tornato alla Casa del Padre», è quanto detto da vescovo Gianrico Ruzza. Oggi sarà allestita la camera ardente al Gemelli dalle 8.30 alle 10.30, dalle 12 la salma sarà accolta in parrocchia a Cerenova. Le esequie avranno luogo domani alle 10.30. «Un simbolo per la comunità è un maestro di cristianità», è uno dei tantissimi messaggi di affetto per il parroco. «Increduli e sgomenti, così ci ha lasciati la notizia della morte di monsignor Domenico Giannadrea, per tutti Domenico», scrive il sindaco etrusco, Elena Gubetti. «Di ritorno dall’ospedale Gemelli, dove si è spento questa sera il Parroco della Chiesa di San Francesco di Marina di Cerveteri, ancora intontita dal dolore immenso di questa perdita ho cercato le ultime immagini nel telefono». E tra le foto, quelle della Festa dell’Assunta del 15 agosto scorso quando «insieme abbiamo reso omaggio alla statua della Madonna posizionata sul fondale davanti a Campo di Mare: anche in questa occasione Domenico aveva pensato ad ogni dettaglio della Cerimonia, come faceva per ogni cosa! Don Domenico lascia un vuoto immenso nella nostra comunità, da oggi siamo tutti un po’ più poveri e soli senza di lui, ma averlo incontrato, averlo avuto come amico e come guida è stata una immensa fortuna e una grande ricchezza. Domenico si è fatto tutto per tutti, ha accolto a braccia aperte ogni anima che gli si è avvicinata, ha ascoltato, ha sorretto, ha guidato, non ha mai giudicato. Ha saputo indicare la strada senza mai mettersi davanti ma sempre ultimo a indirizzare nella giusta direzione. Oggi la nostra comunità si stringe forte attorno ai suoi familiari e a coloro che piangono la sua scomparsa, Domenico si è speso per tutti fino all’ultimo e l’affetto per lui è davvero immenso. Lasci una grande eredità a tutti noi: essere una comunità che cammina insieme dove tutti, nessuno escluso, ha un posto ed è importante per gli altri». Parole di cordoglio anche dal vicesindaco Federica Battafarano: «Conservo tanti bei momenti trascorsi assieme, don Mimmo era sempre presente, attento, solare, un faro nella tempesta e una bussola per chi si sentiva perduto. La sua saggezza e il suo sorriso erano fonte di conforto e speranza per tutti noi, indipendentemente dalle nostre credenze. Ci ha insegnato l’importanza dell’amore e della comprensione. La sua umanità e i suoi insegnamenti continueranno a vivere in ciascuno di noi. Riposa in pace, Don Mimmo. La tua eredità sarà eterna nei nostri cuori».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS