Pubblicato il

Via di Torrevaldaliga, strada di nessuno

Via di Torrevaldaliga, strada di nessuno

CIVITAVECCHIA – Di chi è la competenza sulla strada di Torrevaldaliga? Da un anno cerca di fare chiarezza sulla questione il consigliere comunale del Pd Marco Di Gennaro, al quale alcuni residenti hanno chiesto aiuto, dopo aver scritto, a ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Di chi è la competenza sulla strada di Torrevaldaliga? Da un anno cerca di fare chiarezza sulla questione il consigliere comunale del Pd Marco Di Gennaro, al quale alcuni residenti hanno chiesto aiuto, dopo aver scritto, a novembre 2021, una lettera indirizzata al Sindaco, all’ufficio Ambiente del Comune ed all’ Agenzia regionale per lo sviluppo (Arsial) nella quale segnalavano la grave situazione di pericolo determinata dalla mancata potatura degli alberi situati ai lati della carreggiata e chiedendo, a chi di dovere, di intervenire con urgenza.

«Nel dicembre del 2021 l’Arsial comunicò che la strada non era di sua proprietà dal che ne derivava che la strada fosse del Comune – ha spiegato Di Gennaro – il Comune, nel frattempo, si guardava bene dal rispondere pur avendo ricevuto anch’esso la nota dell’Arsial. Dopo più di un anno, non avendo avuto alcun riscontro da parte del Comune, alcuni cittadini mi chiesero di interessarmi di questa questione che io ritenevo fosse di facile soluzione. Così non è stato. A nulla è servito rivolgersi all’assessore competente, al vicesindaco e, infine, al sindaco stesso. A tutt’oggi non è dato sapere di chi sia la competenza di quella strada nella quale, come dimostrato anche da quanto accaduto a via Fontanatetta, permane una reale situazione di pericolo. Colpisce, in questa vicenda, sia la mancanza di rispetto del Comune nei confronti dei cittadini sia, soprattutto, l’inettitudine e la sciatteria di un’amministrazione che, nelle grandi questioni come anche nelle piccole cose, non riesce a dare appropriate risposte».

Da qui il dubbio che vi possano essere altre strade in città non prese in carico dall’amministrazione «e, quindi, con non ben chiari risvolti di responsabilità in caso di incidenti dovuti alla mancata manutenzione delle stesse. Per tale motivo, al fine di fare chiarezza – ha concluso Di Gennaro – è nostra intenzione, come gruppo, fare un accesso agli atti per chiedere l’elenco delle strade prese in carico o non prese in carico dal Comune ancorché di sua proprietà, con la speranza di non dover aspettare mesi per una risposta».


Condividi

ULTIME NEWS