Pubblicato il

«Buon avvio. Dobbiamo far coesistere persone e atlete con obiettivi diversi»

«Buon avvio. Dobbiamo far coesistere persone e atlete con obiettivi diversi»

Dopo cinque giornate di campionato in cui sono impegnate le principali squadre della compagine Asd Pallavolo Civitavecchia è possibile fare un primo bilancio parziale dell’avvio di stagione, con l’Asp Civitavecchia che occupa il settimo posto ...

Condividi

Dopo cinque giornate di campionato in cui sono impegnate le principali squadre della compagine Asd Pallavolo Civitavecchia è possibile fare un primo bilancio parziale dell’avvio di stagione, con l’Asp Civitavecchia che occupa il settimo posto nel girone B del campionato di serie C femminile.

Abbiamo così raccolto il pensiero di Marina Pergolesi, presidente della storica società sportiva civitavecchiese. «Direi che è stato un avvio buono considerato che è una squadra che disputa anche il campionato Under 16 Eccellenza e composta anche da “volponcine” più grandi come il capitano Federica Belli che è tornata dopo anni di inattività, Elisa Fabeni che è un’atleta di alto livello; si sta creando una bella amalgama. Dobbiamo far coesistere persone e atlete con obiettivi diversi. L’obiettivo è cercare di fare meno errori nel tempo, consolidando un gruppo di ragazze giovani che ha tempo di migliorarsi». L’indirizzo della società resta comunque osservare e far crescere i giovani e quest’anno i dati sulle nuove iscrizioni sono incoraggianti: «Ci fa tanto piacere, abbiamo nella fascia di età 9-11 anni circa 80 ragazze iscritte con grande soddisfazione di Giancarlo de Gennaro, il nostro direttore tecnico. Di queste un certo numero rimarrà negli anni e disputerà i futuri campionati della prima squadra». Marina Pergolesi si mostra soddisfatta e trasparente nell’ammettere che per ora la categoria di riferimento rimane la serie C, dopo le formative esperienze nel campionato di serie B2 e B1. La soddisfazione che si estende anche alle collaborazioni proficue con Tuscania Volley ed Etruria Volley (Tuscania) undicesima nel campionato di serie C maschile e l’Etruria Volley (Civitavecchia) che con 9 punti è sorprendentemente sesta nel girone A del campionato di serie D maschile. Da evidenziare anche la collaborazione nel settore giovanile di eccellenza femminile con la Roma Volley nel network creato ad inizio stagione dalla compagine di Serie A1 femminile di Roma insieme a 18 società del Lazio. Il presidente della società rossoblu pone un accento sulla rilevante questione della riforma dello sport: «Ci preoccupa abbastanza con le implicazioni che comporterebbe per noi società sportive, quasi da datori di lavoro, tra l’altro in una città come la nostra dove circa 8000 persone vivono ai margini della soglia di povertà, con 750 nuclei familiari sotto soglia. Noi non facciamo solo sport, facciamo anche tanto nel sociale: diverse persone non pagano per accordi, l’attività sportiva è diventata un’emanazione di welfare. Molti comuni sono sull’orlo dell’insolvenza e non possono erogare servizi, la scuola si appoggia alle associazioni sportive. La situazione è difficile e cerchiamo di andare avanti».

Anche quest’anno l’Asd Pallavolo Civitavecchia organizzerà il torneo giovanile a cavallo tra le festività di fine anno e ci sarà anche il corso nazionale arbitri con il coinvolgimento della Fipav. «Sono contenta del modo in cui proseguiamo dopo gli anni recenti che sono stati meno facili. In questo senso il mio ringraziamento va anche agli sponsor in modo particolare la 3epc per il contributo» conclude Marina Pergolesi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS