Pubblicato il

Precipita e muore dal Belvedere: il cordoglio del sindaco

Precipita e muore dal Belvedere: il cordoglio del sindaco

CERVETERI – Si sarebbe arrampicato sul bordo del Belvedere di Cerveteri e poi la caduta per oltre 10 metri. Non ha avuto scampo un giovane di 19 anni anche se inizialmente i medici del 118, giunti sul posto, hanno fatto di tutto per rianimarlo ...

Condividi

CERVETERI – Si sarebbe arrampicato sul bordo del Belvedere di Cerveteri e poi la caduta per oltre 10 metri. Non ha avuto scampo un giovane di 19 anni anche se inizialmente i medici del 118, giunti sul posto, hanno fatto di tutto per rianimarlo caricandolo anche nell’ambulanza, ma le sue condizioni erano troppo gravi ed è morto in quelle fasi concitate. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri della stazione locale di via Pertini ma anche gli agenti della polizia locale per cercare di capire cosa fosse accaduto ed effettuare delle verifiche anche sopra nei pressi del muretto. Il ragazzo non aveva con sé i documenti quindi c’è voluto un po’ per risalire all’identità della vittima. Nel pomeriggio inoltrato poi sono arrivati i suoi familiari per il consueto riconoscimento. Gli investigatori sono ancora al lavoro per fugare ogni dubbio. Sin dall’inizio hanno puntato sulla pista del gesto estremo. Sulla terrazza del Belvedere sarebbe arrivato da solo senza nessun altro. Ma di tutti questi aspetti si occuperanno i militati e la municipale di Cerveteri.

Una tragedia questa per la comunità etrusca. Molte persone hanno raggiunto via della Circonvallazione, la strada sotto al Belvedere, sperando che il giovane potesse salvarsi.

IL CORDOGLIO

«Una vera tragedia – scrive il sindaco, Elena Gubetti – un ragazzo giovanissimo della nostra comunità si è tolto tragicamente la vita, lasciandoci tutti profondamente scossi, incapaci di comprendere un gesto così. Da madre prima ancora che da sindaco mi sento impotente davanti a tragedie di questa portata e incapace di leggere il malessere che vivono alcuni dei nostri giovani a causa forse di una società che li vuole sempre perfetti e non si fa trovare pronta a cogliere chi vive disagi così profondi da portare a gesti irreversibili. I motivi che lo hanno spinto a quest’azione saranno per sempre nascosti nell’animo di questo ragazzo». Poi la decisione «In segno di cordoglio, metteremo anche domani (oggi per chi legge, ndc) a mezz’asta la bandiera del comune di Cerveteri. Esprimo a nome mio e dell’Amministrazione comunale tutta, la più sentita vicinanza alla famiglia e ai cari di questo giovane ragazzo». Bandiera rimasta a mezz’asta anche nella giornata di ieri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS