Pubblicato il

Tarquinia, Progetto ossigeno: ben 1200 tra alberi e arbusti in fase di piantumazione

Tarquinia, Progetto ossigeno: ben 1200 tra alberi e arbusti in fase di piantumazione

Prevista la messa a dimora di alberi ad alto fusto, come lecci e pioppi, ed arbusti tipici della macchia mediterranea, come ginepri e lentischi

Condividi

TARQUINIA – L’amministrazione comunale di Tarquinia, a seguito di un censimento dettagliato del patrimonio arboreo comunale finalizzato al monitoraggio costante di tutte le piante presenti nel territorio, ha colto l’opportunità della valorizzazione del patrimonio ambientale offerta dalla Regione Lazio con l’adesione al “Progetto Ossigeno”.

«L’obiettivo – spiegano dalla giunta Giulivi – è l’abbattimento dell’inquinamento atmosferico e l’implementazione della fruizione di spazi verdi che sta interessando in queste settimane il comprensorio del Lido attraverso un sistema strategico di rimboschimento urbano».

«Ritenendo opportuno un rinforzo di tipologie di piante compatibili con i terreni e il microclima del litorale – spiegano dall’amministrazione Giulivi – i tecnici incaricati hanno elaborato un progetto che prevede la messa a dimora di 1.200 esemplari tra alberi ad alto fusto, come lecci e pioppi, ed arbusti tipici della macchia mediterranea, come ginepri e lentischi.

La piantumazione sta interessando le aree intorno a viale Andrea Doria, con due filari di lecci a corredo di una pista ciclabile per arrivare fino al mare. L’area giostre, già oggetto di riqualificazione negli anni scorsi, verrà ulteriormente arricchita di nuovi spazi verdi».

E ancora: «L’area fluviale di via Poseidone, già riqualificata grazie alla creazione di un nuovo parcheggio, con queste ulteriori alberature ha acquistato un nuovo profilo che va ad accrescere il decoro urbano del Lido e la piena fruibilità dell’area da parte di cittadini e villeggianti».

«La messa a dimora di tutte le 1.200 piante – spiegano infine dall’amministrazione comunale – si concluderà nelle prossime settimane con la creazione di impianti di irrigazione che saranno realizzati per garantire l’attecchimento e la crescita regolare del verde».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS