Pubblicato il

Vaccini, la campagna invernale entra nel vivo

Vaccini, la campagna invernale entra nel vivo

Verso l’esaurimento i sieri antinfluenzali mentre la Asl Roma 4 programma iniziative sul territorio. Il 18 il servizio vaccinale sarà al mercato a piazza XXIV Maggio, il 25 a San Liborio

Condividi

CIVITAVECCHIA – La campagna vaccinale stagionale entra nel vivo e i sieri antinfluenzali sono già in via di esaurimento. Come spiega il direttore della Uoc Attività di prevenzione rivolte alla persona Maria Teresa Sinopoli «stiamo entrando nel vivo della campagna vaccinale, cominciamo ad avere temperature più autunnali quindi salgono le richieste di antinfluenzale, antipneumococcica e anti covid. Oltre all’attività su prenotazione nei nostri centri vaccinali stiamo mettendo in opera una serie di attività per raggiungere capillarmente le persone e dare a tutti la possibilità di accedere in maniera semplice alle vaccinazioni».

Il 18 il servizio vaccinale sarà a piazza XXIV Maggio dalle9 alle 12 mentre il 25 sarà in via degli Orti di Santa Maria, quartiere San Liborio – Supermercato EMI dalle 9 alle 13.

«Abbiamo programmato – aggiunge Sinopoli – tre giornate nei tre centri anziani di Civitavecchia 14, 21e 28 novembre in cui chiunque può venire e anche qui porteremo tutte le vaccinazioni dell’adulto e dell’anziano, inoltre stiamo programmando tutta una serie di attività rivolte ai senza fissa dimora con giornate dedicate».

La direttrice della Uoc Attività di prevenzione rivolte alla persona Asl Roma 4 Maria Teresa Sinopoli

La campagna antinfluenzale sta andando molto bene «abbiamo consegnato ai medici di medicina generale quasi tutti i vaccini che ci erano stati assegnati dalla Regione, ne stiamo chiedendo degli altri quindi mi sembra che stia andando bene. Anche per quanto riguarda la vaccinazione covid – dice il direttore della Uoc Sinopoli – pian piano sta passando il messaggio che le persone più anziane e con patologie debbano proteggersi da tutto. È importante affrontare l’inverno con la protezione da tutte le patologie respiratorie se si è una persona fragile, anziana o una donna incinta». Sinopoli ricorda che per prenotare sono disponibili diverse modalità, «oltre che tramite call center, si può ottenere l’appuntamento tramite portale della Regione Lazio oppure scaricando l’applicazione SmartHospital Asl Roma 4 dove si può accedere, prenotare, vedere il proprio certificato e molto altro in modo da favorire l’accessibilità all’utente. Infine ricordo che persone a rischio, donne in gravidanza e bambini hanno anche l’accesso libero quindi cerchiamo il più possibile di garantire la maggiore accessibilità possibile ai servizi».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS