Pubblicato il

Santa Marinella, «Strade buie, scarsa segnaletica e mini rotatorie insulse»

Santa Marinella, «Strade buie, scarsa segnaletica e mini rotatorie insulse»

SANTA MARINELLA – “Strade buie, scarsa segnaletica, ma l'unica soluzione è giocare col compasso”. Questo il prologo di Giuseppe Maddaloni, responsabile del circolo cittadino della Lega, che attacca l’amministrazione comunale per non dare ...

Condividi

SANTA MARINELLA – “Strade buie, scarsa segnaletica, ma l’unica soluzione è giocare col compasso”. Questo il prologo di Giuseppe Maddaloni, responsabile del circolo cittadino della Lega, che attacca l’amministrazione comunale per non dare priorità al problema della scarsa illuminazione pubblica che ha causato incidenti mortali. “Illuminazione scarsa o inesistente – prosegue Maddaloni – ma per contrastare un traffico degno di un autodromo, il Sindaco e l’assessore alla viabilità, creano mini rotatorie insulse. Affinché la situazione possa migliorare, non sono bastate neanche le numerose richieste dei residenti, per il rafforzamento della pubblica illuminazione ed il posizionamento di attraversamenti pedonali rialzati. Alle loro richieste, l’amministrazione comunale, non ha prestato la minima attenzione ben sapendo che il posizionamento delle lampade a led non sono più idonee per questa città. Ricordiamo che il rischio di incidenti, data l’alta velocità che raggiungono le auto sulle strade cittadine, è altissimo e che non è contrastato, in alcun modo, neanche da dossi artificiali o sistemi di rilevamento elettronici. L’unica certezza che si evince dalla vicenda, è che la rotatoria di Via Etruria, non serve a nulla. Inoltre, le roboanti promesse di manutenzione e ripristino, rilasciate dall’assessore e delegato Amanati, in conseguenza delle ripetute segnalazioni sulla scomparsa delle strisce pedonali su tutto il territorio comunale, sono state totalmente disattese. A completare lo scenario, gli stessi cittadini hanno più volte ribadito come non ci sia la minima presenza delle forze dell’ordine. Nonostante le varie soluzioni che potevano essere trovate per migliorare la viabilità- conclude Maddaloni – la situazione di Via Etruria è rimasta invariata e, paradossalmente, la rotatoria ha peggiorato le cose. È ormai chiaro che il Sindaco sia maggiormente interessato alle grandi opere pubbliche o a fantomatiche inaugurazioni, dimenticandosi dei propri cittadini, della manutenzione e della sicurezza dell’intera città. Per questi motivi chiediamo una soluzione concreta mediante l’attivazione di un progetto di sicurezza stradale per questa

arteria importante come per tutte le altre del territorio”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS