Pubblicato il

Osservatorio, arriva il registro tumori

Osservatorio, arriva il registro tumori

Taglio del nastro per la nuova sede del Consorzio in via Bramante e per la sala “Marsili”

Condividi

CIVITAVECCHIA – Taglio del nastro per la nuova sede del Consorzio per la Gestione dell’Osservatorio Ambientale in via Bramante. I sindaci del consorzio con il presidente del Cda Ivano Iacomelli hanno aperto le porte di quella che da oggi sarà la sede del Consorzio e mostrato la sala riunioni “Giovanni Marsili” ricordando la figura dell’uomo venuto a mancare nel 2021.

Il sindaco Ernesto Tedesco ha commentato: «Riprendiamo un percorso che si era interrotto per molto tempo. Trasferiamo qui una sede che fa riferimento a un meccanismo che si è sviluppato nel tempo. Si tratta di una niziativa importante. Ringrazio il presidente per il lavoro che si sta facendo a tutela dell’ambiente e del territorio». Il presidente dell’assemblea consortile dei sindaci Pietro Tidei ha spiegato di essere «contento di tornare qui. Questa sala è stata intitolata a Gianni Marsili che è stato il direttore dell’ osservatorio. È colui che bene o male ha salvato l’osservatorio. Oltre ad essere un grande tecnico è stata una persona di qualità incredibile sotto il profilo umano. Tra l’altro un incarico portato avanti praticamente gratis. Facciamo bene a continuare a rilanciare osservatorio nel suo nome. Stiamo promuovendo la nuova provincia dell’ Etruria e l’attività dell’osservatorio è importante. Mi auguro che possa ripartire con il piede giusto, non solo un ente tecnico-scientifico ma anche di programmazione. Enel ci deve dare i soldi che ci deve dare senza fare tante storie». Iacomelli ha aggiunto: «Questo bimestre vedrà una serie di inaugurazioni. Oggi la sede. Nei prossimi dieci giorni partiranno i pannelli di Civitavecchia e Santa Marinella su cui stiamo lavorando con informazioni scientifiche e pratiche per la cittadinanza. Il 27 o il 28, poi, faremo una conferenza con Asl Roma 1, Asl di Viterbo ed Epidemiologico della Regione Lazio perché finalmente partirà quello che abbiamo sempre chiamato Registro tumori. Si tratta di un accordo triennale per poter portare questa ricerca nei vari anni alle cittadinanze. Per quanto riguarda i prossimi progetti vogliamo essere propositivi su decarbonizzazione e rifiuti, in fase di studio. Quando saremo pronti affronteremo anche questo». Valerio Marsili ha chiuso gli intervento con commozione dicendo: «Ringrazio per il gesto, abbiamo fatto di tutto per essere qui perché ci ha riempito di orgoglio. So che mio padre aveva preso a cuore questa cosa. Aveva una visione dell’ osservatorio e mi fa piacere che sia sopravvissuta ai vari periodi che ci sono stati».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS