Pubblicato il

“Pagliacci”, standing ovation all’Unione

“Pagliacci”, standing ovation all’Unione

Minuti infiniti di applausi, a partire dalla prova generale fino alle due rappresentazioni viterbesi: la produzione dei Pagliacci di Leoncavallo targata Associazione XXI secolo conferma la bontà del progetto che nasce nell’ambito del Concorso ...

Condividi

Minuti infiniti di applausi, a partire dalla prova generale fino alle due rappresentazioni viterbesi: la produzione dei Pagliacci di Leoncavallo targata Associazione XXI secolo conferma la bontà del progetto che nasce nell’ambito del Concorso lirico internazionale Fausto Ricci. Ed ora il viaggio porta verso il mare, al Teatro Traiano di Civitavecchia.

Un apprezzamento riconosciuto dal pubblico di ogni età e dall’assessore Antoniozzi, che ha assistito alla replica di domenica.

Un cast incredibile ed esperto, con Alessandro Fantoni (Canio), Tong Liu (Tonio), Alfonso Ciulla (Silvio) e Marco Puggioni (Beppe) ha accolto le due vincitrici del ruolo nel premio Ricci 2022: Arianna Cimolin ed Isidora Moles, che si sono alternate nelle due repliche nel ruolo di Nedda. Intorno, a completare il fondamentale “colore” dell’opera, la straordinaria performance dell’Ensemble vocale Il Contrappunto, che il regista Giovanni Dispenza ha voluto fortemente protagonista nell’interpretazione del pubblico del paese, per creare l’atmosfera accogliente al circo appena giunto in città, reso ancora più allegro dalla performance dei bambini e degli attori che hanno coperto i ruoli strettamente legati al circo, come i clown e l’equilibrista,. L’apporto musicale dell’Orchestra sinfonica EtruriÆnsemble diretta dal Maestro Ferdinando Bastianini ha definito un progetto assolutamente perfetto, recitando il ruolo da coprotagonista, come accade nel Bel Canto.

Grande la soddisfazione del presidente dell’associazione Giuliano Nisi, che ha vissuto dal palco le tre rappresentazioni: «E’ stato un onore, come ensemble vocale, essere così integrati in un’opera come i Pagliacci, vivendo con i cantanti, gli attori e i nostri talenti del Premio Ricci un’esperienza bellissima che ora siamo pronti a portare in tournée, forti degli applausi ricevuti nelle rappresentazioni viterbesi».

Sarà il teatro Traiano di Civitavecchia ad accogliere, sabato 25 novembre alle 21, i due atti di colore completamente diverso: il primo fatto di divertimento per lo spettacolo di un circo che diventa scenario di una storia d’amore, quella di Nedda per Silvio, vera, appassionata, in contrasto con lo stanco matrimonio che la povera circense trascina ormai da tempo con Canio. Un tradimento che non sfugge all’occhio attento di Tonio, anche lui segretamente innamorato della protagonista, pur respinto e porta il dramma nel secondo atto. E’ lui che avverte Canio, sbeffeggiandolo, da cui scaturisce la celebre aria Ridi Pagliaccio.

La fuga d’amore è pronta, ma non potrà mai avvenire, perché l’ultima rappresentazione si trasforma nella vendetta di un accecato Canio, tradito e disperato, che uccide i due amanti. La commedia è finita, dice Tonio, e cala il sipario.

Prevendita presso il botteghino del teatro Traiano e online: https://www.ciaotickets.com/biglietti/pagliacci-di-ruggero-leoncavallo-civitavecchia

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS