Pubblicato il

Sbarcato a Civitavecchia un cilindro da 270 tonnellate

Sbarcato a Civitavecchia un cilindro da 270 tonnellate

La struttura proveniente dalle acciaierie di Terni e destinata a Rotterdam

Condividi

CIVITAVECCHIA – Primato da guinness per Acciai Speciali Terni. La divisione Fucine del polo siderurgico, a quasi due anni dal colaggio del maxi lingotto da 510 tonnellate e dopo complesse fasi di lavorazione, ha spedito alla volta della Germania il manufatto più grande mai realizzato dal 1884. Sono serviti un treno speciale lungo oltre 64 metri e un viaggio di due giorni per arrivare al porto di Civitavecchia per trasferire un cilindro dal peso di 270 tonnellate – composto da un unico blocco di acciaio di forma tronco-conica, con misure di circa 4,5 metri di diametro e oltre 6 metri di altezza – destinato ad essere installato su un laminatoio per la produzione di lamiere; una volta scaricato con una speciale gru portuale, sarà imbarcato su una nave cargo con destinazione il porto di Rotterdam.

Si tratta del più grande cilindro utilizzato al mondo, che ad oggi solo alcune aziende asiatiche, oltre ad Arvedi Ast, l’unica in occidente, sono in grado di realizzare. «Un traguardo che riempie di orgoglio l’azienda e la città, raggiunto grazie all’indiscussa professionalità delle maestranze e al prezioso know how custoditi dalla divisione Fucine di Ast che, alla vigilia dei 140 anni dalla fondazione – spiegano dal Comune di Terni – pone nuovamente Terni al centro della storia siderurgica mondiale». (Photo Credit Ast-Arvedi)

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS