Pubblicato il

L’Academy si fa male da sola: la Luiss passa con De Vincenzi

L’Academy si fa male da sola: la Luiss passa con De Vincenzi

Un pasticcio di Temperini spiana la strada alla vittoria della Luiss corsara all’Angelo Sale con De Vincenzi che batte D’Angeli. Una sconfitta pesante per gli uomini di Puccica incapaci di rialzare la testa dopo la rete degli ospiti. A dire il ...

Condividi

Un pasticcio di Temperini spiana la strada alla vittoria della Luiss corsara all’Angelo Sale con De Vincenzi che batte D’Angeli. Una sconfitta pesante per gli uomini di Puccica incapaci di rialzare la testa dopo la rete degli ospiti. A dire il vero i ladispolani avevano anche costruito alcune palle gol nel primo tempo ma non sono stati cinici. Poi nella ripresa la capitolazione. Questi gli undici iniziali scelti dall’allenatore rossoblu: tra i pali D’Angeli, difesa a tre con Fiaschetti, Temperini e Ranieri. Roberto Colace è in tribuna perché squalificato per somma di ammonizioni. Sulle corsie esterne Buonanno a sinistra e Aracri sul versante opposto. In mezzo al campo Alesssandro Colace-Paganetti, poi Iurato e Pagliuca a supporto del perno centrale offensivo Tiberi. Pimpante l’Academy. . Dopo 3 Aracri si invola da solo sulla destra, supera Diakitè (ex Lazio come il tecnico della Luiss Stendardo) e tenta la botta ma Tolomeo non li lascia sorprendere. Al 6’ altra grande chance nata da uno scambio tra Colace e Tiberi che lascia sfilare perché è in fuorigioco ma non Pagliuca che a tu per tu con Tolomeo non riesce a superarlo. All’11’ clamorosa occasione per Buonanno servito da Pagliuca ma il capitano non angola il pallone trovando il riflesso dell’estremo difensore di mister Stendardo. Sul finire di primo tempo i romani ci provano con De Vincenzi pericoloso di testa. La Luiss sembra più in palla nella ripresa affrontata con tre uomini diversi. Al 23’ Diakitè svetta sugli sviluppi di un angolo, torre per Sarrocco che prova il tapin ma D’Angeli è ben posizionato. Al 26’ errore difensivo di Temperini che spalanca una prateria a De Vincenzi che stavolta supera il numero uno dell’Academy. Rossoblu che non riescono a creare azioni degne di nota. A 5 minuti dal triplice fischio espulsi Pelullo per la Luiss per doppio giallo e De Angelis dell’Academy dalla panchina per proteste.

Non succede più nulla e la formazione ospite esulta per tre punti fondamentali in chiave salvezza. Per il Ladispoli è notte fonda anche perché la salvezza diretta è lontana 11 punti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS