Pubblicato il

La Vecchia riceve la W3 Maccarese

La Vecchia riceve la W3 Maccarese

Il difensore Paolo Cerroni: « La vittoria contro l’Aranova ci ha dato morale»

Condividi

A tre giorni di distanza, il Civitavecchia Calcio torna ad ospitare una squadra del comune di Fiumicino al Vittorio Tamagnini. Questa volta, dopo l’Aranova, toccherà alla W3 Maccarese, che verrà a far visita alle 14.30 per l’andata dei quarti di finale della Coppa Italia regionale. Siamo entrati nella fase culminante del torneo, con sole otto squadre rimaste nel lotto a giocarsi la manifestazione. Quindi tutti sono vogliosi di portare a casa l’ambito trofeo, che il Civitavecchia vuole esporre nuovamente in bacheca a soli due anni di distanza. Come detto, il gruppo di Raffaele Scudieri arriva dalla vittoria sofferta contro l’Aranova. Sofferta, perché il gol è rischiato di non arrivare e solo il rigore di Vittorini a quattro minuti dal termine ha permesso di risalire la china in classifica. Da valutare quella che può essere la formazione che scenderà in campo. Tra i pali da vedere se Midio si sarà ristabilito dall’attacco influenzale, oppure se si punterà ancora su Minucci, che si è fatto trovato pronto domenica scorsa nell’unica vera sortita dell’Aranova. Potrebbero profilarsi un paio di scelte nel segno del turnover, visto che il calendario sarà ancora fitto da qui alla pausa di fine anno. In particolar modo ci sarà da vedere se verrà toccato qualcosa nel trio difensivo e sugli esterni di centrocampo. Il riferimento è soprattutto a Carta, che non era al meglio, ed infatti è uscito nel primo tempo. Ma se il difensore mancino sarà in grado di garantire la sua classica tenuta, si potrà vederlo nell’undici titolare. Di sicuro davanti non ci sarà Manuel Vittorini, che, come noto, è stato squalificato per tre giornate, dopo l’espulsione rimediata contro l’Aurelio, e quindi salterà anche il ritorno programmato per il prossimo 6 dicembre. Civitavecchia e W3 Maccarese si sono affrontate solo dieci giorni fa al W3 Stadium, con vittoria degli uomini di Colantoni per 2-1, con doppio vantaggio bianconero nel primo tempo e successivamente la rete di Samuele Cerroni a dimezzare le distanze. Ma negli ultimi anni i nerazzurri hanno escluso dalla Coppa gli avversari di questo turno: l’anno scorso grazie ad una mirabolante doppietta di Vittorini nel finale, proprio in casa della W3, e due anni fa per mano di Renan Pippi, che fece doppietta al Tamagnini. Ma ora le cose sono diverse, con il gruppo del Maccarese che si trova in un buonissimo stato di forma, dopo il travolgente 5-1 ai danni della Pescatori Ostia. Ancora a segno lo scatenatissimo Alessio Damiani, che di gol ne ha già fatti 16. L’anno scorso decide il confronto del Tamagnini con un suo centro, compromettendo la posizione di Alessio Bifini, che venne esonerato una settimana dopo con il crollo di Cerveteri. Intanto continua a muoversi il ds D’Aponte sul mercato, anche se le liste non sono ancora aperte. Praticamente possiamo paragonarlo ai commercianti che il 1° novembre si sono sbarazzati di zucche e teschi, per metterci subito gli abeti e Babbo Natale. Dopo Rodriguez e Territo, il Black Friday di Daniel D’Aponte si è concentrato su Andrea Petrini, attaccante esterno classe 1997, di piede mancino. 43 le presenze in serie D finora, con cinque gol e due assist. Tra le squadre dove ha giocato ci sono Ottavia, Boreale, Ostiamare, Pomezia, Anzio, Sff Atletico, Correggese ed ora milita con il Grifone. Per il momento non c’è nulla di concreto per il suo arrivo, con la società nerazzurra che sta valutando la possibilità. «Ripartiremo dall’ottima prestazione che abbiamo fatto in casa della W3 in campionato – dichiara il difensore centrale Paolo Cerroni – secondo me lì abbiamo fatto una delle migliori partite da quando c’è mister Scudieri in panchina. Due episodi ci avevano condannato, cosa che è accaduta spesso in questo periodo. Se riusciremo a mettere in campo la stessa voglia, lo stesso ritmo, la stessa intensità di quella gara, saremo un passo avanti. La vittoria contro l’Aranova ci ha dato morale, in questo periodo molto impegnativo, con tante partite ravvicinate, importanti sia per il proseguimento della Coppa, che in campionato. Domenica scorsa abbiamo avuto segnali positivi, sia dal punto di vista della solidità difensiva, ma non siamo mai stati una squadra che ha concesso tante palle gol agli avversari. Siamo stati molto penalizzati anche dagli episodi. Dati alla mano, non prendiamo tantissimi tiri in porta. Sono solo quei 2-3 episodi che ogni volta ci condannano. Dobbiamo curare ancora di più il dettaglio, per riuscire a non subire gol. Ci attendono sette partite da qui a Natale, c’è bisogno della squadra al completo, ce la metteremo tutta, vogliamo portare avanti entrambe le competizioni nel migliore dei modi, sperando di riuscire a fare il massimo». Per Civitavecchia-W3 Maccarese è stato designato l’arbitro Francesco Conte di Albano Laziale, coadiuvato dagli assistenti Leonardo Valenti di Roma 2 e Walter Gallese di Roma 1.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS