Pubblicato il

Al via la stagione teatrale al Bonaparte

Al via la stagione teatrale al Bonaparte

CANINO – Dal 26 novembre al teatro comunale Luciano Bonaparte prende il via la stagione 2023-24 a cura di Twain Centro produzione danza, con la direzione artistica di Loredana Parrella, che dopo il successo della scorsa edizione anche quest’anno ...

Condividi

CANINO – Dal 26 novembre al teatro comunale Luciano Bonaparte prende il via la stagione 2023-24 a cura di Twain Centro produzione danza, con la direzione artistica di Loredana Parrella, che dopo il successo della scorsa edizione anche quest’anno riporta alla vita il Teatro nel borgo etrusco della Tuscia.

Un’emozionante riapertura con appuntamenti fino a marzo di teatro, danza, stand-up comedy e teatro per famiglie che sapranno appassionare il pubblico portando al teatro Comunale – grazie al contributo del ministero della Cultura, della regione Lazio e del comune di Canino – importanti nomi della scena italiana e internazionale. Una programmazione pensata per la cittadinanza, come arricchimento culturale e al tempo stesso volano per diffondere bellezza e leggerezza nelle quali si fondono storia, tradizione, modernità e innovazione. Ad inaugurare la stagione domenica 26 novembre alle 17,30 sarà “Natale da Incubo” di Nogu Teatro, spettacolo per famiglie e bambini dai 6 anni ispirato a “Nightmare before Christmas” di Tim Burton, con ombre cinesi e canzoni dal vivo. l cartellone prosegue con due serate dedicate alla danza. Venerdì 8 dicembre alle 21 “En Attendant James B.” della compagnia Cie Art Mouv’ di Bastia (Corsica) trasporterà il pubblico nel ballo con uno swing euforico.

Sabato 9 dicembre alle 21 “Piaf, Hymne à l’amour” di Alberto Canestro, coreografo originario del territorio e direttore artistico della compagnia di danza neoclassica fiorentina Lyric Dance Company, un omaggio alla musica e alla vita della straordinaria artista Édith Piaf.

Sabato 20 gennaio alle 21 l’attrice, autrice e volto noto della stand-up comedy italiana Chiara Becchimanzipresenta “Principesse e sfumature”, un diario di una psicoterapia tragicomica che propone uno sguardo piccante, sincero e soprattutto esilarante sui cliché di genere (e non solo). Sabato 17 febbraio dalle 20,30 una doppia serata: in apertura PYC Petrillo Young Company in “On the side”, remake del repertorio della Compagnia di Loris Petrillo, tra i coreografi italiani più apprezzati e stimati nel panorama internazionale della danza contemporanea. A seguire “Le Tango des Malfaiteurs” della compagnia di Vicenza Naturalis Labor, un mosaico di storie e inseguimenti d’amore carico di ironia che il coreografo Luciano Padovani ha realizzato con la complicità di cinque danzatori / tangueros. Sabato 2 marzo alle 21 chiude la stagione la Compagnia Arearea di Udine, che con un cast di oltre dieci eccelsi danzatori e altrettanti musicisti propone il celebre BO.LE.RO in una veste contemporanea tutta da assaporare con sezioni della musica di Ravel eseguite dal vivo dai Radio Zastava, collettivo dal background etno-balcanico.

È possibile sottoscrivere un abbonamento a tutti gli spettacoli. Ricordiamo infine che la stagione prevede anche matinée per le scuole: “Il cavaliere sulla Luna” di Settimo Cielo, “Robin Hood” di Loredana Parrella, “Il mago di Oz” di Nogu Teatro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS