Pubblicato il

Battilocchio (FI): “Proseguire in direzione di condivisione responsabilità, solidarietà e oneri con l’UE”

Battilocchio (FI): “Proseguire in direzione di condivisione responsabilità, solidarietà e oneri con l’UE”

CIVITAVECCHIA – “Questo provvedimento è un ulteriore tassello di un mosaico più ampio di un’azione finalmente sistemica per contrastare un problema strutturale, non più trattabile con azioni e logica di emergenza”. Così l’onorevole ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – “Questo provvedimento è un ulteriore tassello di un mosaico più ampio di un’azione finalmente sistemica per contrastare un problema strutturale, non più trattabile con azioni e logica di emergenza”.

Così l’onorevole Alessandro Battilocchio, deputato di Forza Italia e responsabile immigrazione del movimento azzurro, durante il suo intervento in dichiarazioni di voto sulla fiducia sul decreto immigrazione.

“Siamo in presenza – prosegue – di una congiuntura internazionale e di una contingenza difficile. Pensiamo a: Niger, Burkina Faso, Sudan, Mali, Guinea, Gabon e Paesi MENA, Tunisia in primis. Un continente dunque in estrema difficoltà e che necessità di un cambio d’approccio dell’UE. Quella che stiamo portando avanti è una politica complessiva sull’immigrazione: difesa e controllo delle frontiere e contrasto duro all’immigrazione clandestina rappresentano una premessa necessaria, ma non sufficiente. Ecco perché il governo sta portando avanti tutta una serie di altre azioni: intensificare il rapporto con i Paesi di transito, l’attuazione del memorandum europeo del 16 luglio con la Tunisia e quella dello stesso patto Italia – Tunisia, firmato il 20 ottobre dal ministro Tajani col suo omologo tunisino Nabil Ammar che prevede procedure semplificate per visti e permessi oltre ad un progetto pilota che riguarderà i primi 40 lavoratori, ma che rappresenta un possibile schema d’azione per altri progetti simili. Ricordo ancora il lavoro del governo sui meccanismi d’immigrazione legale. Il Piano Marshall per l’Africa si sta finalmente attuando e nei prossimi giorni arriverà in Parlamento anche il Piano Mattei che dà all’Ue la possibilità di difendere delle posizioni geostrategiche nell’equilibrio internazionale. Dobbiamo insistere sul cambio di passo chiesto per anni a Bruxelles e che oggi finalmente è stato ascoltato. Dobbiamo pretendere una condivisione di responsabilità, solidarietà e oneri dall’Unione europea e proseguire con questo approccio sistemico al fenomeno. Forza Italia ha dato un contributo decisivo a queste misure e continuerà ad avanzare proposte ed è per questo che vota convintamente la fiducia a questo decreto”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS