Pubblicato il

«Finalmente siamo riusciti a presentare un progetto fondamentale per conoscere lo stato di salute e l’incidenza dei tumori»

«Finalmente siamo riusciti a presentare un progetto fondamentale per conoscere lo stato di salute e l’incidenza dei tumori»

Tidei: «Potremo attivare opere per un concreto sostegno alla tutela del territorio»

Condividi

S. MARINELLA – Il Consorzio per la gestione dell’osservatorio ambientale ha presentato in una conferenza stampa, il progetto “Sorveglianza epidemiologica della popolazione residente nei comuni di Civitavecchia. Allumiere, Tolfa, Santa Marinella, Tarquinia e Monte Romano e per il potenziamento del registro tumori Lazio.

“Finalmente – dice il presidente dell’assemblea dei sindaci del Consorzio, Pietro Tidei – siamo riusciti con l’osservatorio ambientale, di cui il nostro comune è membro attivo, a presentare un progetto di rilevamento e studio, fondamentale per avere la conoscenza dettagliata dello stato di salute e dell’incidenza dei tumori sul nostro territorio e quindi poter attivare tutte quelle opere infrastrutturali che permetteranno un concreto sostegno alla tutela della salute dei residenti del territorio. Sono stati infatti stanziati 560mila euro per finanziare il progetto epidemiologico della durata di due anni. La collaborazione con le Asl del territorio è preziosa per il raggiungimento di questo obiettivo”. “Un progetto importante per il territorio e la salute dei cittadini – spiega il presidente del cda Ivano Iacomelli – che deve proseguire con ulteriori interventi e consolidarsi nel tempo”. Presenti alla conferenza stampa, il sindaco Tedesco, e i sindaci Giulivi, Landi, Bentivoglio e Testa, la direttrice generale dell’Asl Rm4 Cristina Matranga, il commissario straordinario dell’Asl Rm1 Giuseppe Quintavalle, il direttore generale dell’Asl VT Egisto Bianconi e la direttrice del Dep Lazio Marina Davoli. La presentazione dettagliata del progetto è stata curata da Simona Ursino, direttore generale Asl Rm4 e da Paola Michelozzi, direttrice Uoc di epidemiologia ambientale, occupazionale e registro tumori Lazio. Il progetto è stato realizzato con il Dipartimento di Epidemiologia dell’Asl Rm1, Rm 4 e Vt e si pone come obiettivo la costituzione di team “codificatori” che, operando all’interno della Asl, possa contribuire al rapido aggiornamento e potenziamento del registro tumori istituito nel 2015. Il piano prevede anche la realizzazione di un progetto che, sempre sullo specifico territorio, possa favorire l’adesione a stili di vita sani e l’aggiornamento di studi epidemiologici per la valutazione del ruolo dei fattori di rischio ambientali sulla salute. Altro obiettivo del progetto è la creazione di un sito di interrogazione online relativo al territorio interessato che possa offrire uno spaccato sempre aggiornato sullo stato di salute e, al contempo, che sia di semplice utilizzo e fruibilità.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS