Pubblicato il

Frontini: «Dopo 10 anni ripartiti i lavori alla Boat»

Frontini: «Dopo 10 anni ripartiti i lavori alla Boat»

Incompiuta scuola materna Boat, si prospetta la fine del tunnel dopo un decennio di attesa. «Da qui parte il tour degli appuntamenti nei cantieri Pnrr aperti dalla nostra amministrazione», annuncia la sindaca Chiara Frontini davanti all'istituto ...

Condividi

Incompiuta scuola materna Boat, si prospetta la fine del tunnel dopo un decennio di attesa.

«Da qui parte il tour degli appuntamenti nei cantieri Pnrr aperti dalla nostra amministrazione», annuncia la sindaca Chiara Frontini davanti all’istituto in cui fervono i lavori.

Un intervento che va ad aggiungersi ai venti cantieri aperti in contemporanea in città.

L’amministrazione ha pensato di iniziare dalla scuola di Santa Barbara, che da 10 anni attende di essere ultimata, per tre motivi che la prima cittadina riassume: «Primo perché si tratta di un edificio scolastico e il mondo dell’istruzione è per noi un pilastro importante, è dove crescono le nuove generazioni. Secondo perché Santa Barbara, il quartiere più popoloso con 12mila abitanti, sconta una mancanza di servizi e infine perché si tratta di un’incompiuta. E ricucire questa ferita significa mettere un rattoppo a un vissuto travagliato».

Sul posto, insieme all’inquilina di Palazzo dei Priori, l’assessore ai Lavori pubblici Stefano Floris e i consiglieri Giancarlo Martinengo e Daniele Rossi, in veste anche di residenti nel quartiere.

Floris illustra lo stato dell’arte.

«In questo momento la ditta Ital Service che si è aggiudicata l’appalto sta posando il cappotto termico alla struttura e lavorando al muro di contenimento. E già dai prossimi mesi inizierà l’intervento di ripristino dei locali interni».

L’appalto è stato aggiudicato entro i termini, il 31 luglio, e il primo settembre sono partiti i lavori.

Tempi previsti «454 giorni con fine lavori al 10 dicembre 2024, con apertura della scuola per l’anno scolastico 2025-2026».

L’edificio ospiterà «6 sezioni per un totale di 120-180 alunni” prosegue Floris che in merito all’impegno di spesa aggiunge: “3 milioni di euro, parte con risorse Pnrr e parte con fondi accantonati nel 2010».

Il capogruppo del Patto civico Martinengo rimarca, da amministratore ma ancor di più come residente, «lo sforzo e il coraggio di aggiungere questa incompiuta ai 20 cantieri già aperti è un esempio di efficienza e di rispetto nei confronti dei cittadini. Stiamo ricreando fiducia verso l’amministrazione».

«La città sta cambiando volto. E i 20 cantieri aperti in contemporanea rappresentano il colpo di reni che la nostra amministrazione sta dando in questo particolare momento», conclude la sindaca Frontini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS