Pubblicato il

La Polizia di frontiera arresta due tunisini ricercati

La Polizia di frontiera arresta due tunisini ricercati

Il primo aveva rapinato una giovane donna mentre il secondo era colpevole di maltrattamenti e lesioni nei confronti della moglie davanti ai figli minori

Condividi

CIVITAVECCHIA – Ancora arresti eccellenti quelli effettuati in porto dalla Squadra di Polizia giudiziaria della Polizia di frontiera di Civitavecchia. Gli agenti sono riusciti ad intercettare e ad assicurare alla giustizia un tunisino di 31 anni sul quale pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal tribunale di Latina in seguito ad una rapina che ha avuto come vittima una giovane donna. Dopo l’atroce atto compiuto con una violenza inaudita l’uomo si dava alla fuga dandosi alla latitanza e rifugiandosi in Tunisia. Proprio grazie a tale provvedimento il personale diretto dal vice questore Alessandro Zanzi, dopo una attenta disamina delle liste passeggeri in arrivo-partenza dal locale scarico marittimo, individuava il nominativo del giovane tunisino, arrestato allo sbarco e associato alla locale casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Sempre nell’ambito dei servizi istituzionali è stato rintracciato un altro cittadino tunisino di 44 anni. L’uomo era colpito da una ordinanza di misura cautelare emessa dal tribunale di Forlì in quanto si era reso responsabile di maltrattamenti, lesioni e ingiurie verso la moglie e in presenza di figli minori. L’attività effettuata dimostra ancora una volta l’elevato livello di controllo garantito dall’ufficio Polizia di frontiera di Civitavecchia che, nelle due distinte occasioni, ha consegnato alla giustizia gli autori dei gravi reati nei confronti di giovani donne.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS