Pubblicato il

Asl Roma 4 e Comune insieme per la gestione dei pazienti

Asl Roma 4 e Comune insieme per la gestione dei pazienti

Firmato il protocollo che coinvolge i distretti 1, 2 e 3 e l’Udi di Ladispoli

Condividi

CIVITAVECCHIA – Firmato il “Protocollo per la gestione integrata dei pazienti residenti nei comuni dei Distretti 1, 2 e 3 provenienti dall’Unità di degenza infermieristica di Ladispoli che presentino condizioni di cronicità e fragilità in risposta ai bisogni complessi socio – sanitari”. L’obiettivo è quello di costruire un percorso di presa in carico dei pazienti complessi che presentino bisogni sociali al fine di agevolare la dimissione degli stessi dall’Udi in corso di trasformazione in Ospedale di comunità. Come ha spiegato il direttore generale della Asl Roma 4 Cristina Matranga si tratta di un «incontro che fa seguito a lunga interlocuzione, siamo riusciti a trovare una soluzione condivisa che nasce da una nostra esigenza che spero diventi una opportunità. L’Unità di degenza ha 5 posti letto e in prospettiva c’è l’imminente realizzazione di 3 ospedali di comunità da circa 60. Siamo in dirittura di arrivo per fare partire i tre cantieri, ogni 15 giorni si riunisce la cabina di regia ad oc su Pnrr. Sicuramente saremo nei termini ma alcuni progetti saranno realizzati più celermente». Nell’Unità spesso i pazienti spesso rischiano di diventare quelli che in gergo vengono definiti “bad blocker”, ovvero tutti quegli utenti non acuti ma ancora non pronti per essere dimessi per un mix di problemi che possono essere sociali o perché magari necessitano di assistenza domiciliare. Da qui l’idea del protocollo che vedrà utilizzare i 5 posti Udi «come sperimentazione – ha aggiunto Matranga – per arrivare preparati alle sfide future». Sostanzialmente all’atto del ricovero la Asl Roma 4 effettuerà una valutazione del paziente e invierà entro 5 giorni comunicazione al Comune di residenza eventuali problematiche sociali in modo da permettere alle amministrazioni di trovare possibili soluzioni alle problematiche rilevate. I Comune si impegnano, invece, a fornire la modalità di comunicazione del caso per attivare il percorso di presa in carico che agevoli le dimissioni nei tempi strettamente necessari. Hanno aderito tutti i comuni dei Distretti 1, 2 e 3. Per Civitavecchia era presente l’assessore ai Servizi sociali Deborah Zacchei. Matranga ha voluto ringraziare i direttori dei 3 distretti Serra (1), Petruio (2) e Furnari (3) per l’impegno fattivo.

Fra. Bal.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS