Pubblicato il

Il Civitavecchia dà spettacolo: poker alla Luiss

Il Civitavecchia dà spettacolo: poker alla Luiss

A Roma i nerazzurri di Scudieri ottengono la seconda vittoria di fila dopo quella contro la capolista Pomezia. Protagonista assoluto bomber Vittorini, che fa quaterna e dice: «Il gol più importante è stato il terzo perché ...

Condividi

Manuel Vittorini trascina il Civitavecchia Calcio al ritorno alla vittoria. L’attaccante segna tutte e quattro le reti con cui i suoi compagni di squadra hanno espugnato per 4-2 il campo della Luiss. Dopo aver segnato 11 reti in 11 partite diverse, si tratta della prima marcatura multipla in campionato per Vittorini. Il nuovo arrivato Pompei, questa volta, parte in campo, mentre Pastore pronto a subentrare dalla panchina, i nerazzurri presentano così i nuovi arrivati; l’obiettivo unico è vincere per scalare posizioni e magari raggranellare qualcosa nei confronti delle dirette concorrenti. Parte forte la Luiss, che colleziona quattro calci d’angolo nei primi dieci minuti, ma a parte uno scivolone di Gonzalez, confermato tra i pali per il perdurare del problema alla caviglia di Midio, non creano grosse difficoltà. Nell’unica sbavatura De Vincenzi rimedia solo un corner, e così poco c’è da segnalare. La supremazia momentanea porta al vantaggio dei locali. È il 12’ quando su cross di Biraghi c’è il fallo di mano di Pompei in area, dal dischetto De Vincenzi spiazza Gonzalez e porta in vantaggio i suoi. Dura poco però il vantaggio, infatti tre minuti dopo, dall’angolo calciato da Sevieri, la sfera arriva a Fatarella che, spizzando, serve Vittorini davanti alla porta sguarnita ed è 1-1. Vittorini si ripete un minuto dopo, ma la sua conclusione finisce di un soffio a lato. Avvio spumeggiante al campo dell’undici di Stendardo, tra le due squadre e, se da una parte il più pericoloso è stato De Vincenzi, dall’altra ci ha pensato Vittorini a scuotere i nerazzurri. Questo almeno fino al trentunesimo, poi la Vecchia opera il sorpasso. Fallo su Menghi in area con Vittorini che si incarica del tiro dagli undici metri, supera Tolomeo spiazzandolo e dà il vantaggio alla compagine di Raffaele Scudieri. Renzetti su sponda di Franchi al quarantesimo tenta la strada per il pari, Gonzalez controlla la sfera sfilare. Succede poco nei minuti successivi e da scrivere, compresi i due di recupero, non c’è nulla. Uno a due all’intervallo. In avvio arriva subito il pari dei locali, Rubolino ruba palla a Bellomo, costretto poi ad uscire per infortunio alla gamba, e dal limite dell’area fa partire un fendente che supera Gonzalez. Due a due. Al decimo, sul tiro di Menghi, ci pensa Diakité a respingere sulla sfera destinata al gol. Tolomeo si supera su Contini al ventesimo, un mezzo miracolo a tu per tu con l’esterno sinistro civitavecchiese. Subito dopo il gol i neroazzurri hanno nuovamente spinto, arrivando due volte in maniera pericolosa davanti a Tolomeo, senza però riuscire a superarlo. La Luiss agisce di rimessa, saltuariamente, visto che è pressata dai nerazzurri. Al trentaduesimo la svolta, non si parlano Diakité e Tolomeo e, sulla palla data all’estremo difensore, si incunea furbescamente Vittorini che davanti alla porta sguarnita non sbaglia. Civitavecchia in vantaggio. Non è finita per Vittorini, che, a sette dalla fine, segna ancora, portando i suoi sul quattro a due e mettendo a segno un poker d’alta quota. È la sua giornata e della Vecchia che, con i sei di recupero aggiuntivi, si aggiudica il match davanti a una squadra organizzata e su un campo dove pochi vinceranno. Grazie al contemporaneo pareggio nello scontro diretto tra Aurelio e Montespaccato i nerazzurri accorciano sulle dirette rivali e possono quindi tornare a sperare di poter riprendersi presto le parti nobili della classifica.

«Forse il gol più importante è stato il terzo – afferma il bomber Manuel Vittorini – perché in quel momento eravamo un po’ in difficoltà. Abbiamo affrontato una Luiss che è veramente una buona squadra, con un gioco notevole e ci hanno creato molti grattacapi. Si stava mettendo male, non riuscivamo a essere pericolosi, ma alla fine a causa dell’errore tra il difensore e il portiere della Luiss siamo riusciti a trovare il gol del vantaggio e da lì a conquistare questa vittoria. Questi gol sono ancora più importanti, perché sono arrivati in una partita con tante difficoltà nel quale siamo stati prima sotto e poi raggiunti nel risultato».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS