Pubblicato il

Il Crc torna a sorridere: Avezzano sconfitto 33-26

Il Crc torna a sorridere: Avezzano sconfitto 33-26

La società: «Tutto il roster ha funzionato a dovere». Ora i civitavecchiesi sono sesti in classifica con 18 punti all’attivo

Condividi

Oggi il Civitavecchia Rugby Centumcellae di coach Bona ha completamente giocato con le basi della palla ovale, vale a dire difesa, conquista, avanzamento, sostegno, passaggio e meta. Risultato, dominio del gioco, mischie ottime , touche buone, quattro mete e tanti punti sui calci: punteggio massimo acquisito, ossia 5 punti in classifica vincendo per 33-26 sull’Avezzano. Il rugby è la sintesi di una formula non matematica, molto sportiva ma se applicata e ripetuta è a suo modo perfetta. Frutto della ripetizione sequenziale di fasi in cui un minimo errore si ripercuote sugli step successivi. E sul risultato finale. Certo, ci sono da aggiungere altre importanti fasi, ma molte volte se applicata con diligenza, attenzione da i risultati sperati e in questa partita tutto è filato secondo i programmi. Nella partita di ieri pomeriggio al “Moretti della Marta”del Civitavecchia Rugby Centumcellae, attaccanti e difensori, hanno avuto spesso dei ruoli speculari. In quanto tutti sono diventati attaccanti dal momento in cui uno dei biancorossi è entrato in possesso dell’ovale e, di conseguenza, sono stati tutti difensori nel momento di possesso dei gialloneri per arrestare l’avanzata degli avversari. Una partita, quindi, da incorniciare non solo per i tabù sfatati, ma anche perché i biancorossi uniti e compatti non hanno permesso molto all’Avezzano, roster dalle ottime qualità sportive, tecniche e mentali, non mollano mai anche se la situazione li vede in netta differenza di punteggio.

«Oggi – fa sapere lo staff biancorosso – ha funzionato a dovere tutto il roster, ognuno ha fatto la sua parte e qualcosa di più. Il lavoro delle due settimane tecniche-tattiche-mentali ha dato i suoi frutti, e c’è da dire che non era facile venendo da due sconfitte consecutive. Il famoso fattore casa citato dal presidente D’Angelo ha fatto la sua parte e per questo ringraziamo il pubblico presente per aver dato il suo contributo alla vittoria. Ora testa bassa e lavoro sul campo per la prossima giornata di campionato di Serie A di rugby che ci vedrà impegnati domenica 17 dicembre a Roma con altro roster di prestigio e blasone, l’Unione Rugby Capitolina per confermare quanto di buono fatto nella partita contro l’Avezzano».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS