Pubblicato il

Cva a caccia di rivalsa

Cva a caccia di rivalsa

La schiacciatrice Mazzarani commenta il primo stop: «Non sarà una sconfitta a fermarci»

Condividi

La speranza è che la brusca frenata di Sabaudia sia stata smaltita e che la Comal Civitavecchia Volley Academy riesca a trasformare l’amarezza in punti in classifica. Alle 18.30 via alla palestra dell’istituto Marconi per la gara contro l’Anguillara, squadra contro cui è arrivata la qualificazione ai playoff nella scorsa stagione. Il match sarà valido per l’11esima e terzultima giornata del girone A di serie C. Recuperata Scarano dopo l’attacco influenzale, che ha invece investito Milioni, che difficilmente ci sarà. Problemi per il ruolo di centrale, visto che, oltre Guidozzi, è ferma anche Dominici per un problema al polpaccio. Ad oggi, quindi, c’è solo un centrale a disposizione e la speranza è che Milioni recuperi, vista la penuria di elementi a disposizione nel ruolo di centrale. Per quanto riguarda la classifica, invece, le cose non sono cambiate, nonostante la caduta di Sabaudia, con il sei più uno di Alessio Pignatelli che va ancora a caccia degli spareggi promozione e la vetta ora distante tre punti, dove c’è la Lazio. Un inciampo, nel corso di una stagione lunga e dove le insidie possono capitare in qualsiasi momento, ci può assolutamente stare, ma è chiaro che con una Lazio che non si ferma davanti a nulla, aumenterà un pochino la pressione nel gruppo per poter cercare di rimettere nel mirino le biancocelesti. Ricordiamo che quest’anno è ancora più importante, rispetto allo scorso anno, centrare il primo posto nel girone, per avere una corsia preferenziale nel componimento dei playoff ed avere più speranze di centrare la promozione in serie B2, che, scaramanzia a parte, è l’obiettivo che si sono date le tigri nel loro spogliatoio. L’Anguillara, che è quinto e che si è appena vendicato dopo due sconfitte consecutive, non sembrerebbe, ufficialmente, avversario in grado di stropicciare la Comal, ma, con la botta fredda della prima sconfitta stagionale, non sarà facile scuotersi e sarà di importanza vitale giocare subito al meglio le prime palle. «Siamo abituate a vivere il momento – afferma la schiacciatrice Alice Mazzarani – difficilmente facciamo previsioni, andiamo avanti verso la nostra meta senza ma e senza se. Proiettati verso il nostro obiettivo». Come è stata la settimana dopo il primo stop? «La sconfitta non era nei nostri pensieri – riprende la giocatrice di Tarquinia, che l’anno scorso si è ben disimpegnata anche nel ruolo di libero con la 3epc CivitaLad – ma come tutte le cadute, c’è la forza per una grande ripresa e per fare ancora meglio, non dimentichiamo che abbiamo subito delle assenze importanti. Il nostro capitano Veronica Guidozzi, ormai, è ferma da tempo. Nonostante il suo infortunio lei, però, é sempre presente a tutti i nostri allenamenti ed è sempre attenta a tutto. È stato un periodo un po’ complicato, ma siamo sempre motivate dai nostri allenatori. Il gruppo squadra é solido e come sempre l’unione fa la forza». Come si sta trovando Alice Mazzarani in questa nuova esperienza in serie C? «Questa nuova esperienza per me é importante – conclude la giocatrice arancionera – alcune compagne le conoscevo già e con le altre mi é stato facile creare un bel rapporto, sono un gruppo di ragazze meraviglioso, non potevo sperare di meglio».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS