Pubblicato il

Musica e danza al presepe vivente

Musica e danza al presepe vivente

BOLSENA - Musica e danza per rendere ancora più magica l'atmosfera del presepe vivente di Bolsena. Le note delle zampogne e delle ciaramelle risuoneranno nelle tre date della rappresentazione: il 26 dicembre e il 6 gennaio con Pierpaolo Nisi e ...

Condividi

BOLSENA – Musica e danza per rendere ancora più magica l’atmosfera del presepe vivente di Bolsena.

Le note delle zampogne e delle ciaramelle risuoneranno nelle tre date della rappresentazione: il 26 dicembre e il 6 gennaio con Pierpaolo Nisi e Roberto Vittori; il 1° gennaio con lo stesso Pierpaolo Nisi e Paolo Papini. Novità di questa sesta edizione gli spettacoli di danza del ventre con la ballerina professionista Abigail Narciso e le sue allieve. Lungo tutto il percorso, tra gli stretti vicoli del quartiere medievale Castello, i visitatori saranno poi accompagnanti da musiche di sottofondo in filo diffusione. Inoltre, a completare il tutto, l’antico lavatoio farà da cornice alle ‘lavate cantate natalizie’ della Compagnia delle lavandaie della Tuscia, il gruppo al femminile fondato dalla soprano Simonetta Chiaretti che, in abiti tradizionali, porterà la gioia, l’orgoglio di esibire la propria maestrìa, l’improvvisazione teatrale e canora in dialetto, la fantasia e lo scherzo, in quella che sarà una vera e propria festa dell’acqua.

«L’organizzazione di un presepe vivente comprende tanti aspetti, ma quello della partecipazione alla rievocazione dei figuranti e degli artisti è tra i più importanti – affermano i volontari dell’associazione La Corte dei Miracoli -. I volontari sono persone che mettono a disposizione il loro tempo per regalare emozioni e creare momenti di condivisione e aggregazione sociale. Inoltre, ci teniamo a sottolineare che gli artisti vivono nel nostro territorio e ne rappresentano la sua eccellenza artistica e culturale».

Il presepe vivente è organizzato in collaborazione con il Comune di Bolsena. Per rimanere aggiornati è possibile seguire la pagina Facebook e l’account Instagram dedicati.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS