Pubblicato il

Premio letterario “Città di Ladispoli”: vincono Cucchiarelli, Venditti, Laurino e Vannucci

Premio letterario “Città di Ladispoli”: vincono Cucchiarelli, Venditti, Laurino e Vannucci

LADISPOLI - Si è chiusa con successo l'edizione 2023 del Premio letterario nazionale "Città di Ladispoli" patrocinata dal Senato, dalla Camera, dal Ministero della Cultura, dalla regione Lazio, dal comune di Ladispoli e dal Consiglio dei ministri. ...

Condividi

LADISPOLI – Si è chiusa con successo l’edizione 2023 del Premio letterario nazionale “Città di Ladispoli” patrocinata dal Senato, dalla Camera, dal Ministero della Cultura, dalla regione Lazio, dal comune di Ladispoli e dal Consiglio dei ministri. Patrocinio, quest’ultimo, arrivato con pec nel pomeriggio di giovedì 7 dicembre, a poche ore dall’inizio della manifestazione. «Siamo orgogliosi e felici di tanti riconoscimenti – spiegano dalla segreteria del premio – per noi sono la testimonianza dell’ottimo lavoro fatto e della serietà dell’organizzazione tutta». Nel corso della premiazione non sono mancati gli ospiti a sorpresa: il tenore internazionale Roberto Aronica presente in sala come spettatore è stato chiamato a premiare la sezione racconti, mentre in video collegamento sono arrivati Gabriele Abis e Stella Falchi, ovvero “Casa Abis”, la coppia teatrale – televisiva – radiofonica e social che sta spopolando con le proprie esibizioni in tutta Italia. Molto apprezzati i super ospiti Federico Palmaroli, l’aforista autore de “Le migliori frasi di Osho” ed il giornalista Francesco Semprini, corrispondente da New York per La Stampa che hanno premiato la sezione Giallo. Assente causa covid il presidente onorario di giuria Angelo Mellone, mentre per un disguido tecnico è saltato il collegamento dalla Puglia con lo scrittore Marcello Veneziani. «Anche questa edizione è stata veramente unica – proseguono dalla segreteria – tante testimonianze di stima ci sono giunte in queste ore da tutti gli scrittori e dagli ospiti. Sicuramente rimarrà negli annali la premiazione sui generis di Marco Renzi, giovane scrittore cui è andato un premio speciale della giuria. Arrivato ad evento concluso, è stato premiato fuori dal Municipio dall’on. Federico Mollicone, arrivato anche lui in ritardo direttamente dalla prima al teatro alla Scala di Milano, ma con la volontà di presenziare vista la caratura del premio». Ad aggiudicarsi il primo posto nella categoria “Romanzo” è stata Carla Cucchiarelli con “Io sono Nannarella – intrigo a Firenze”. Per la categoria “Giallo” primo premio ad Annalisa Venditti e al suo “Delitto al presepe vivente”. Per la categoria “Racconti”, medaglia d’oro ad Antonio Laurino con “Binocoli a gettoni”, mentre per “Libro per ragazzi” il primo premio è andato a Viviano Vannucci con “Tanto non boccia nessuno”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS