Pubblicato il

L’omaggio delle sorelle Sabatini a Cesare Dobici

L’omaggio delle sorelle Sabatini a Cesare Dobici

Unanimemente definite “due icone per Viterbo” le sorelle musiciste Daniela e Raffaella Sabatini, rispettivamente pianista e violinista, proseguono con successo gli eventi musicali ed artistico-culturalinell’ambito della rassegna da loro ideata ...

Condividi

Unanimemente definite “due icone per Viterbo” le sorelle musiciste Daniela e Raffaella Sabatini, rispettivamente pianista e violinista, proseguono con successo gli eventi musicali ed artistico-culturalinell’ambito della rassegna da loro ideata “Festival Cesare Dobici”, realizzata dall’ Accademia “De Musica” del loro “Viterbo Festival”. La rassegna, che proseguirà fino ad aprile prossimo ed unica nel suo genere in campo internazionale, si è inaugurata al Teatro Auditorium Murialdo con uno straordinario evento musicale intitolato appunto “Omaggio a Cesare Dobici”: un omaggio al il più grande compositore viterbese di tutti i tempi nel 150° anniversario della sua nascita, avvenuta l’11 dicembre 1873. L’evento è stato seguito con grande interesse da tutto il pubblico presente che al termine ha ringraziato le sorelle Sabatini ed il loro Ensemble “De Musica” per il grande impegno e passione con cui hanno fatto conoscere anche all’ estero questa eccezionale figura. Nella sua conferenza precedente il concerto, definita una vera e propria “lectio magistralis”, la pianista e musicologa Daniela ha infatti delineato con elevato spessore culturale un autentico ritratto musicale e spirituale di Dobici attraverso gli aspetti biografici e stilistici. E’ seguito quindi il concerto dell’ “Ensemble “De Musica”, il cui programma era incentrato anche su varie composizioni di ispirazione viterbese dedicate alla Madonna Liberatrice ed a Santi viterbesi ed agostiniani, eseguendo oltre al celeberrimo “Inno a S. Rosa da Viterbo”, popolarmente noto come “Sul pendìo del Cimino ubertoso”. La conferenza-concerto è quindi culminata con l’ applaudita prima esecuzione mondiale della composizione di Daniela Sabatini “Omaggio a Cesare Dobici”, che costituisce in assoluto il primo tributo compositivo reso a questo grande musicista e che la stessa autrice ha definito “un mio dono musicale a Cesare Dobici per il suo 150° compleanno con l’ augurio che a questo grande musicista che ha onorato Viterbo nel mondo possa presto essere intitolato anche un Teatro o Auditorium della sua città, magari il Teatro dell’ Unione”.

La conferenza-concerto ha concluso trionfalmente l’ edizione 2023 del “Viterbo Festival” per rendere omaggio alla Città dei Papi sia attraverso composizioni di Daniela Sabatini ad essa ispirate sia facendo conoscere la storia musicale di Viterbo e della Tuscia con ritratti musicali dei suoi più insigni musicisti nativi e di adozione con particolare attenzione alla loro produzione musicale sacra e religiosa. Una rassegna musicale di grande prestigio che ha visto realizzarsi in questo 2023 vari eventi fra cui il Concertone “Omaggio a Viterbo” con la prima esecuzione mondiale della maxi composizione “Viterbo” di Daniela Sabatini, la quale ha dedicato inoltre un concerto spirituale alle composizioni della Venerabile Maria Benedetta Frey da lei riscoperte musicologicamente , e che ha visto impegnato l’ Ensemble “De Musica” anche nel “Concerto di Gloria” in occasione del 45° anniversario del Sodalizio dei Facchini ed in una conferenza-concerto sulle “Sinfonie a violino solo opera settima” del compositore dell’ epoca barocca Angelo Berardi, Maestro di Cappella della Cattedrale di Viterbo.


Condividi

ULTIME NEWS