Pubblicato il

Via libera alla riqualificazione degli impianti di illuminazione

Via libera alla riqualificazione degli impianti di illuminazione

Approvata in consiglio comunale la delibera che prevede energia 100% verde certificata

Condividi

SANTA MARINELLA – “Un nuovo e importante passo avanti è stato realizzato con l’approvazione della delibera votata nel pomeriggio in consiglio, che ci permetterà di riqualificare gli impianti di pubblica illuminazione. E’ il proseguimento della volontà e sensibilità dell’amministrazione verso un futuro migliore per la nostra città e la sua vivibilità, visto che si tratta di energia 100% verde certificata”. Lo ha annunciato il sindaco Pietro Tidei al termine del consiglio comunale tenutosi nel pomeriggio. Risparmio energetico, illuminazione pubblica sempre più efficiente e più sicurezza per i cittadini. Questi i punti salienti del contratto Consip Servizio Luce 4, che garantirà l’affidamento della gestione dell’illuminazione pubblica a Enel X, la business line globale del Gruppo Enel, che opera nell’ambito della fornitura e dell’efficientamento energetico ed è leader mondiale nello sviluppo di soluzioni innovative a supporto della transizione energetica. Il progetto, prevede la riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica e, nel dettaglio saranno sostituiti 3.237 centri luminosi.

Nel piano è previsto un risparmio della spesa corrente per forniture di energia elettrica pari a 107.960 euro cioè da una spesa attuale pari a euro 320.654,09 si passerà a spendere euro 212.689,00 “Si tratta di un progetto importante per la città – ha detto il sindaco – Il Comune godrà di un’illuminazione pubblica all’avanguardia e di una maggiore sicurezza sulle strade. Inoltre, in un anno otterrà un risparmio energetico di oltre il 67,41%». «In un periodo di crisi energetica come quello attuale, la scelta attuata dall’amministrazione costituisce, quindi, la migliore soluzione possibile per rendere più efficiente l’illuminazione pubblica”, ha spiegato Andrea Amanati, assessore ai Lavori pubblici.

“Finalmente dopo anni – ha concluso Amanati – diamo una risposta concreta alle esigenze dei cittadini, che giustamente da tempo lamentano carenza del servizio di pubblica illuminazione. Dal momento in cui andremo ad aderire su piattaforma Consip, il gestore potrà dopo sessanta giorni iniziare i lavori. E’ importante sapere che il risparmio annuale verrà reinvestito in potenziamento di nuovi centri luminosi che saranno installati nelle zone periferiche e collinari, dove ad oggi non presente alcun tipo di illuminazione”.


Condividi

ULTIME NEWS