Pubblicato il

Ladispoli schiantato 4-0 dall’Aurelia Antica

Ladispoli schiantato 4-0 dall’Aurelia Antica

Brutto scivolone del Ladispoli che interrompe la striscia vincente in campionato e si fa superare per 4-0 dall’Aurelia Antica Aurelio che sblocca subito l’incontro e poi ha la strada spianata verso i tre punti. L’Academy si congeda dal 2023 e ...

Condividi

Brutto scivolone del Ladispoli che interrompe la striscia vincente in campionato e si fa superare per 4-0 dall’Aurelia Antica Aurelio che sblocca subito l’incontro e poi ha la strada spianata verso i tre punti. L’Academy si congeda dal 2023 e dai tifosi con una sonora sconfitta. Nessuna sorpresa in formazione ad eccezione del capitano, Augusto Buonnano, inizialmente in panchina. Al suo posto c’è Cedeno. Per il resto difesa a tre con Temperini, Ranieri e Mengoni, poi a centrocampo Colace e Paganetti con Cedeno e D’Aguanno a presidiare le corsie esterne. Dietro alla punta centrale Suma agiscono Iurato e Leonardi, i due andati in gol nel 2-0 contro la Romulea 4 giorni fa. Nella formazione ospite c’è il tandem offensivo composto da Di Curzio e Pietrobattista, i due ex dal dente avvelenato e fino allo scorso anno in maglia rossoblù. Avvio choc per il Ladispoli. Al primo calcio d’angolo gli ospiti passano con De Montis che insacca alle spalle di Tomarelli. già dopo pochi secondi i romani erano andati vicini al vantaggio con Amico. Intorno all’11’ ancora Aurelia avanti, cross per Del Moro che non riesce ad agguantare la sfera a due metri dalla porta. Poco movimento fin qui da parte dei giocatori del Ladispoli che sembrano subire le scorribande degli avversari. Al 21’ Ladispoli in profondità, Cedeno crossa per Temperini che impatta bene di testa ma il pallone si stampa sulla traversa. Si dispera il centrale difensivo di Puccica. Dopo 4 minuti però l’Aurelia raddoppia con l’ex Pietrobattista che si libera senza fatica della marcatura e supera Tomarelli ancora una volta. E al 30’ Coticoni prova addirittura a portare a 3 le marcature senza riuscirci. Ma è un’Aurelia padrone della scena anche se al 41’ Colace prende il secondo legno della prima frazione di gioco. Al 45’ azione di contropiede e Pietrobattista calcia fuori. Ad inizio ripresa arriva subito il tris di Giordano che si invola da solo superando tutti i difensori. Il secondo tempo parte come il primo. Puccica aveva tolto Cedeno per inserire Pelizzi, una punta. Ci provano i padroni di casa con il neo entrato Pelizzi che non riesce ad accorciare le distanze. E al 16’ di testa Leonardi è bravo ma non fortunato di testa. Al 23’ Aurelia avanti, Amico viene steso da Leonardi e per l’arbitro non ci sono dubbi: è penalty. Dagli 11 undici metri va lo stesso Amico che spiazza Tomarelli. Non succede più nulla fino al triplice fischio, solo tante sostituzioni da una parte e dall’altra.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS