Pubblicato il

Approvato il bilancio di previsione

Approvato il bilancio di previsione

«Abbiamo trovato soluzioni alternative per alleggerire il peso sulle casse comunali»

Condividi

FIUMICINO – Il bilancio previsionale per il triennio 2024/26 è stato approvato dal consiglio comunale di Fiumicino.

«Un quadro generale non ottimale per stilare il bilancio ma abbiamo trovato delle soluzioni alternative per alleggerire il peso sulle casse comunali. Grazie alla razionalizzazione dei costi è stato redatto un bilancio concreto che porterà risultati tangibili, utili a migliorare lo stato generale della nostra città. Non impiegheremo risorse solo per fare propaganda politica», ha dichiarato l’assessore al bilancio, Vincenzo D’Intino, durante il suo intervento.

«La definizione di questo bilancio ha tenuto conto di alcune criticità che ne hanno condizionato la redazione. L’iniziale incertezza sui fondi a disposizione, con la Fiumicino Tributi, ci ha costretti a procedere con estrema cautela. L’acquisizione in house , è stato un passo essenziale per la gestione finanziaria del comune, che finalmente potrà contare su un partner di fiducia. L’esposizione ha impedito l’acceso ad altri mutui, tenuto pure conto degli elevati tassi d’interesse in questo periodo – ha proseguito l’Assessore. – Aggiungo anche i 19 milioni di avanzo, dovuti ad un’erogazione da parte dello Stato per i costi sostenuti durante l’emergenza Covid, utilizzati al tempo, per compilare un bilancio incompleto da noi ereditato».

«Abbiamo organizzato la macchina amministrativa concentrandoci sul riassetto interno degli Uffici, sulle pratiche di condono rimaste inevase, la lotta all’evasione fiscale, che ha già prodotto risultati più che apprezzabili, e vogliamo riavviare il comparto edilizio attraverso la gestione dei vincoli presenti sul territorio. Un ruolo importante nel bilancio spetta al turismo, settore cruciale nella nostra economia, per il quale è stato previsto un incremento di oltre 100mila euro rispetto allo scorso anno. Ci stiamo dotando di tutte le strutture necessarie per vivere l’anno giubilare da protagonisti ed un ruolo importante lo reciteranno le grandi opere. Grande attenzione nei confronti dell’ambiente e del decoro urbano con un aumento dei fondi di 2,5 mln di euro.

Per gli interventi sociali sono stati destinati 1 milione e 800 mila euro in più rispetto all’anno precedente. Tutto questo è stato possibile grazie ad un lavoro puntuale e mirato, chiedendo ad ogni assessore un quadro che ci consentisse di verificare gli interventi di reale necessità per ogni area», ha concluso D’intino


Condividi

ULTIME NEWS