Pubblicato il

Cinquecento chili di beni di prima necessità per le famiglie bisognose

Cinquecento chili di beni di prima necessità per le famiglie bisognose

LADISPOLI - Conclusa con successo l'iniziativa di solidarietà promossa, anche quest'anno, dall'istituto comprensivo Ladispoli 1, in collaborazione con la delegazione Viterbo-Rieti dell'Ordine di Malta, in vista delle festività natalizie. Obiettivo ...

Condividi

LADISPOLI – Conclusa con successo l’iniziativa di solidarietà promossa, anche quest’anno, dall’istituto comprensivo Ladispoli 1, in collaborazione con la delegazione Viterbo-Rieti dell’Ordine di Malta, in vista delle festività natalizie. Obiettivo dell’iniziativa: supportare le famiglie indigenti di Ladispoli che sono seguite attentamente dalle parrocchie della città balneare: Santa Maria del Rosario e San Giovanni Battista. Il risultato finale di questa campagna di raccolta ha registrato un totale di circa 500 kg di generi alimentari, «un dato di particolare rilevanza – spiegano gli organizzatori – in considerazione del periodo di crisi diffusa che attanaglia l’Italia e, in modo ancor più evidente, la nostra comunità di Ladispoli, dove numerose famiglie stanno affrontando difficoltà economiche. Dal 2016, l’Istituto Comprensivo “Ladispoli 1” e l’Ordine di Malta hanno unito le forze per promuovere la solidarietà tra gli studenti, contribuendo a formare una consapevolezza della convivenza democratica e solidale che si è consolidata come una forte tradizione all’interno di questa istituzione scolastica». Grande soddisfazione per la riuscita dell’iniziativa, anche da parte del dirigente scolastico, Giovanna Corvaia. «Va sottolineato il ruolo fondamentale dei docenti di questa scuola, che hanno dimostrato una straordinaria capacità di coinvolgimento, così come degli studenti e delle loro famiglie, che hanno partecipato con grande generosità, confermando una volta di più – concludono – il grande cuore dei cittadini di Ladispoli, sempre pronti a tendere una mano a chi si trova in uno stato di bisogno».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS