Pubblicato il

Ail , distribuite 6800 stelle di Natale e stelle di cioccolato

Ail , distribuite 6800 stelle di Natale e stelle di cioccolato

Batte forte il grande cuore dell’Ail Viterbo e la Tuscia si conferma campionessa di solidarietà. Sono stati oltre 200 i volontari che hanno partecipato nei vari comuni del Viterbese al tradizionale appuntamento delle Stelle di Natale ...

Condividi

Batte forte il grande cuore dell’Ail Viterbo e la Tuscia si conferma campionessa di solidarietà. Sono stati oltre 200 i volontari che hanno partecipato nei vari comuni del Viterbese al tradizionale appuntamento delle Stelle di Natale dell’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, per il quale sono state distribuite 6800 stelle di Natale e stelle di cioccolato.

La raccolta fondi ha soddisfatto le aspettative, confermando la generosità e la fiducia dei cittadini nei confronti della delegazione viterbese che, dal 1994, costituisce un punto di riferimento insostituibile sul territorio per le persone affette da leucemie e malattie ematologiche. La campagna solidale è stata sostenuta anche dal liceo “Mariano Buratti” di Viterbo, attraverso una raccolta fondi in occasione della 18esima edizione del “Gran gala di Natale del Liceo”; da Gls Viterbo e Immobiliare Viterbo, due importanti realtà del tessuto imprenditoriale della Città dei Papi; e dall’associazione studentesca universitaria UniVerso Giovani, che ha partecipato aiutando i volontari dell’Ail Viterbo ai banchetti.

«Ringrazio i volontari che si sono impegnati negli oltre 30 comuni interessati dall’iniziativa – afferma la presidente dell’Ail Viterbo Patrizia Badini -. E ringrazio di cuore chi ha mostrato una estrema sensibilità donando speranza a tutti i malati di leucemia. A nome mio e a quello dell’Ail Viterbo l’augurio di buon Natale e di trascorrere delle feste serene con gli affetti più cari». Encomiabili anche in questa edizione gli studenti del liceo scientifico “Paolo Ruffini” di Viterbo. Nell’ottimo risultato ottenuto i ragazzi e le ragazze dell’istituto viterbese hanno avuto un ruolo di primo piano, partecipando come volontari ai banchetti allestiti nel capoluogo. «La loro presenza nelle postazioni è molto importante, perché consente di avvicinare i giovani e far conoscere la realtà che ruota attorno all’associazione – conclude Badini –. Un sentito grazie va alla dirigenza scolastica. Inoltre, voglio sottolineare l’importanza del sostegno del mondo produttivo viterbese, con Gls Viterbo e Immobiliare Viterbo, a cui esprimo la mia gratitudine per aver sostenuto le Stelle di Natale dell’Ail. Rivolgo, infine, un ringraziamento al liceo “Mariano Buratti”, che ha voluto partecipare alla campagna solidale con una raccolta fondi per il “Gran gala di Natale del Liceo”, e all’associazione UniVerso Giovani per la collaborazione data durante la campagna ai gazebo».

Le campagne delle Stelle di Natale e dell’Uova di Pasqua sono fondamentali per reperire le risorse necessarie a supportare la ricerca scientifica, potenziare i servizi territoriali di assistenza domiciliare ai pazienti e delle attività di sostegno psicologico ai malati con volontari qualificati, aiutare il reparto di ematologia di Belcolle e, tra le altre cose, promuovere iniziative di prevenzione e sensibilizzazione sull’importanza della ricerca scientifica nella lotta ai tumori del sangue, collaborare con le scuole nelle campagne di solidarietà e rafforzare la rete di volontari sia nel capoluogo che nei comuni più piccoli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS