Pubblicato il

Calcio in faccia all’allenatore avversario, c’è il Daspo

Calcio in faccia all’allenatore avversario, c’è il Daspo

Un 20enne è finito nei guai per un fatto accaduto a fine novembre al termine della partita tra Tuscia United e Asd Blera di terza categoria

Condividi

Calcio in faccia all’allenatore della squadra avversaria. Per un giocatore di 20 anni scatta il Daspo. Il provvedimento è stato adottato dal questore, su approfondimenti effettuati dalla Stazione carabinieri di Blera.

Il giovane lo scorso 25 novembre, al termine dell’incontro di calcio valevole per il campionato provinciale di terza categoria disputatosi tra le compagini Asd Tuscia United e l’Asb Blera si sarebbe reso protagonista di un grave episodio di violenza.

I fatti accaduti all’esterno del campo sportivo hanno visto il ragazzo, calciatore di una delle due squadre, che, dopo essersi avvicinato all’allenatore avversario, prima lo ha spintonato a terra e successivamente lo ha colpito al volto con un violento calcio.

Al termine di una istruttoria curata dalla divisione polizia anticrimine della Questura di Viterbo, finalizzata a contrastare il fenomeno della violenza in occasione di manifestazioni sportive, il ragazzo è stato sottoposto al provvedimento che, di fatto, gli vieta di accedere ai luoghi dove si svolge qualunque tipo di evento sportivo per un periodo di due anni.


Condividi

ULTIME NEWS