Pubblicato il

Il consiglio comunale dà il benvenuto a Marco Coppari

Il consiglio comunale dà il benvenuto a Marco Coppari

CIVITAVECCHIA – Il consiglio comunale ha dato il benvenuto questa mattina a Marco Coppari, l’ex coordinatore della Lega Civitavecchia, tra i banchi dell’aula Pucci al posto del dimissionario Stefano D’Angelo. Un ingresso con cui la Lega va a ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Il consiglio comunale ha dato il benvenuto questa mattina a Marco Coppari, l’ex coordinatore della Lega Civitavecchia, tra i banchi dell’aula Pucci al posto del dimissionario Stefano D’Angelo. Un ingresso con cui la Lega va a rafforzare la sua presenza, potendo contare su ben cinque consiglieri, oltre al sindaco. Parole di stima e di affetto da parte dei colleghi della maggioranza, ma anche dall’opposizione. Dopo aver preso posto tra i banchi Coppari è intervenuto ringraziando la massima assise cittadina, «il mio caro amico sindaco Ernesto Tedesco e il presidente del consiglio Comunale Giancarlo Frascarelli per l’accoglienza che mi avete dato. Mi fa molto piacere perché oltre alla politica ci sono vecchie amicizie che ci legano da tanti anni, tante battaglie politiche fatte assieme. Grazie anche all’opposizione. Sono orgoglioso di poter partecipare a questa amministrazione, di essere qui e di dare il mio piccolo contributo nella speranza che serva ancora di più a rafforzare il nostro Sindaco. Quindi grazie a tutti voi». Il primo cittadino ha voluto esprimere parole di stima nei confronti di Coppari, parole che vanno al dilà del valore politico del suo ingresso in consiglio. «Ho condiviso con Marco Coppari – ha detto Tedesco un percorso che ci porta molto lontano e che ci fa ricordare quando sicuramente eravamo più giovani e affrontavamo delle battaglie politiche, un’esperienza che ci ha visto nello stesso partito e che mi ha fatto scoprire una persone che già conoscevo e della quale ho avuto ampia conferma nella dimensione in cui le sue caratteristiche avremo modo di scoprirle ancora di più. Coppari è una persona di grande umanità, lealtà, correttezza e trasparenza. Grazie – ha concluso rivolgendosi a lui – per quello che farai e per quello che ci insegnerai».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS