Pubblicato il

«Sospendere la fase di adozione del Pua di Santa Marinella»

«Sospendere la fase di adozione del Pua di Santa Marinella»

Marco Maurelli: «Fondamentale un preventivo confronto con le associazioni di categoria»

Condividi

SANTA MARINELLA – L’associazione balneari Litorale Roma Nord, ha inviato una lettera all’amministrazione comunale, chiedendo di sospendere la fase di adozione del Pua di Santa Marinella da parte del consiglio comunale, fino a quando non ci sarà un preventivo confronto con le associazioni di categoria. “Con la presente – scrive il segretario nazionale Marco Maurelli – abbiamo appreso, non dall’amministrazione comunale, con vivo stupore da parte della scrivente associazione di categoria del turismo balneare del Litorale Nord del Lazio, in rappresentanza delle concessionarie di Santa Marinella e di Santa Severa, che gli elaborati del Pua saranno discussi entro fine anno in seduta di consiglio comunale per l’adozione della proposta dello strumento di pianificazione turistica della costa cittadina. Non risulta agli atti alcun avviso pubblico. Si ribadisce come tale attività istituzionale debba essere posta preventivamente all’attenzione delle associazioni per un confronto costruttivo e preventivo come avviene normalmente nel resto del Paese per l’emissione di un parere formale da allegare agli atti di adozione del Pua. Ribadiamo come la responsabilità della pianificazione turistica della costa di una realtà così significativa come quella che rappresenta il litorale di Santa Marinella e di Santa Severa, non possa ricadere sulle responsabilità di pochi ma deve altresì essere condivisa anche con le rappresentanze degli stakeholders per una visione d’insieme ed attraverso un processo di ascolto e pertanto di completo assorbimento delle istanze del tessuto imprenditoriale turistico operante sul territorio costiero in questione. Tali motivazioni sono insite nelle leggi numero 494 del 93, numero 13 del 2007 e sue modificazioni di cui alla legge 82015 ed infine dal buon senso delle amministrazioni comunali”. “Vi è inoltre la preventiva valutazione dei servizi connessi alla pianificazione turistica – conclude Maurelli – che non appaiono essere stati discussi. La scrivente associazione chiede pertanto di ricevere preventivamente e formalmente gli elaborati della proposta di Pua per avviare un confronto nel merito della pianificazione turistica della costa di Santa Marinella e di Santa Severa e di sospendere la fase di adozione del Pua nelle prossime sessioni di consiglio comunale senza che si sia svolta una preventiva attività di confronto di cui sopra. Siamo certi che abbiate compreso che la successiva fase di osservazione al Pua debba essere solo occasione e momento di recepimento e di lievi correzioni di elementi mancanti nello strumento generale di pianificazione turistica delle aree demaniali e prospicienti del litorale santamarinellese non potendo in alcun modo sostituire il confronto preventivo e costruttivo con le associazioni nel merito della visione della pianificazione e programmazione dell’assetto turistico della costa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS