Pubblicato il

Ballarati, Magnesi e Del Lungo si dividono il podio del migliore sportivo del 2023

Ballarati, Magnesi e Del Lungo si dividono il podio del migliore sportivo del 2023

Splendido anno anche per Adriano Stella (windsurf), l’As Gin (ginnastica), la Nautilus (pallanuoto), Cecilia Pampinella (puddlesurf), Ludovica Legittimo (karate) ed Emiliano Marsili (boxe). Purtroppo da segnalare tre lutti che hanno lasciato ...

Condividi

Il 2023 si sta avvicinando alla conclusione e c’è tutta l’occasione, anche per via dei campionati fermi, di fare un bilancio su cosa è andato e su cosa non è andato a Civitavecchia e nel comprensorio del corso di quello che ormai è l’anno vecchio.

Nessun exploit da fare giungere immediatamente alla mente l’immagine da inserire in questo bilancio, ma ci sono state tante note positive da evidenziare e ricordare.

Bisogna comunque dire che Civitavecchia ha avuto comunque molto da dire nel corso del 2023 dello sport.

La città si è messa in mostra tantissimo con il settore femminile. Nella ginnastica artistica l’As Gin è tornata ad essere vice campionessa d’Italia, dietro solo le Fate della Brixia, dopo un campionato con pochissime sbavature. Non solo: Manila Esposito è diventata una ginnasta di livello internazionale e ha vinto l’argento alla trave e nella gara a squadre agli Europei di Antalya. La squadra di Camilla Ugolini e Marco Massara ha condotto tre atlete all’Accademia di Brescia: oltre ad Esposito ci sono anche July Marano ed Emma Recchia. Intanto capitan Giulia Cotroneo ha salutato il gruppo, decidendo di ritirarsi. E sono stati numerosi anche i risultati di rilievo a livello nazionale, sono cose a cui ormai l’As Gin si è abituata, tanto da definirle prassi consolidata e non da enunciare in un contesto come questo.

Anche nel 2023 Civitavecchia ha vinto un campionato. A farlo è stata, nella pallanuoto, la Nautilus, che a neanche un anno dalla fondazione ha conquistato la promozione in serie A2. Per il sette di Daniele Lisi un’affermazione senza macchie, visto che non ha mai perso, con una stagione stradominata. Ora le verdazzurre puntano ancora più in alto nella prima esperienza nella cadetteria con otto nuovi arrivi.

E nel paddlesurf prosegue la grande crescita della giovanissima Cecilia Pampinella, che ha vinto la medaglia d’oro al Mondiale Isa tra le Juniores, oltre ad ottenere tre primi posti giovanili e un bronzo assoluto agli Europei.

Impennata continua per un altro talento “rosa”, stavolta nel karate, con Ludovica Legittimo che ha vinto l’oro tra i Cadetti agli Europei, oltre alla tappa di Coppa del Mondo, senza dimenticare il primo posto sia nel ranking mondiale che in quello italiano, che aprirà scenari ancora più grandi.

Ma non ci sono state solo ragazze. Civitavecchia ha messo in tasca il primo biglietto per le Olimpiadi di Parigi, con il commissario tecnico della Nazionale di windsurf Foil, Adriano Stella, dopo il pass ottenuto ai Mondiali con Nicolò Renna e Luca Di Tomassi. Tutto questo nell’anno in cui Mattia Camboni ha deciso di intraprendere l’avventura con Luna Rossa e dove Daniele Benedetti ha preferito lasciare l’attività.

All’evento a cinque cerchi vuole andarci anche il pallanuotista Marco Del Lungo, che ha vinto scudetto, Champions League, Coppa Italia e Supercoppa Europea con la Pro Recco. Ora il pensiero è al 7bello, con cui, tra Europei di gennaio e Mondiali di febbraio, deve provare a mettere in tasca il pass olimpico.

Rimaniamo in acqua con i grandi successi del nuotatore Lorenzo Ballarati, tra i migliori prospetti dello stile libero a livello internazionale. Il ragazzo della Coser Aniene, allenato da Fabio De Santis, ha vinto l’argento nei 100 stile libero e il bronzo nei 50 stile ai Mondiali, ma ha fatto esultare la città anche con i tre ori Europei nella 4×100 mista, nella 4×100 stile libero e nei 50 stile.

Anno favoloso di riscatto anche per Michael Magnesi nel pugilato, che ha conquistato la cintura Mondiale Silver Wbc sconfiggendo Gimenez a Valmontone e poi l’ha difesa avendo ragione di Theran a Roma.

Sempre nella boxe ha brillato ancora una volta la stella di Emiliano Marsili che, seppur non abbia strappato la corona europea dei pesi leggeri al gallese Gwynne, ha incantato Londra col suo pugilato, mancando il successo solo a causa di un infortunio alla spalla.

Negli sport di squadra da segnalare le buone cose viste dal Civitavecchia Calcio, dalla Futsal Academy nel calcio a 5 e dalla Comal Civitavecchia Volley Academy nella pallavolo.

Purtroppo ci sono state anche due retrocessioni negative, la seconda consecutiva per entrambe, per la Nc nella pallanuoto e la CivitaLad nella pallavolo.

È stato anche il 2023 di lutti pesanti per lo sport cittadino. Nel corso dell’anno ci hanno lasciato tre mostri sacri delle rispettive discipline: Marco Corti per il windsurf, Enzo De Cicco per il motorsport e Gianni Fedele per le discipline acquatiche.

Dando uno sguardo a cosa è accaduto nel comprensorio, ci sono state notizie positive in tutti i comuni. Tolfa si sta godendo il primo posto in classifica della squadra di calcio di Roberto Macaluso in Promozione, nonostante in estate c’erano tanti dubbi su una stagione tranquilla dei biancorossi, che, non solo non stanno lottando per la salvezza, ma addirittura iniziano a sperare in qualcosa di grosso. Macaluso ha spazzato via la scaramanzia di questi primi mesi ed ha innalzato l’obiettivo da raggiungere, decisione giusta viste le potenzialità messe in atto dai suoi ragazzi.

Allumiere, che conferma la squadra di pallavolo femminile in serie D, ha sfruttato il 2023 per parlare di attaccamento e di vicinanza con le nuove generazioni e per ricordare la storia del calcio biancoceleste, anche con la presenza di Franco Superchi, che rimane sempre un volto epocale dello sport dalle parti della cittadina del Palio.

Per il resto davvero tanto basket: il Santa Marinella ha conquistato la promozione in serie C con un gruppo che ha saputo dimostrare di essere cresciuto solo nel giro di pochi mesi, la Rim Cerveteri ha ottenuto una storica promozione in serie C e il gruppo di Giorgio Russo si sta comportando bene anche nella massima divisione regionale, mentre il Basket Ladispoli ha guadagnato l’accesso alla Divisione Regionale e quest’anno è derby con la Dinamo, che l’ha vinto ampiamente. Inoltre il Bk Ladispoli si sta distinguendo anche per numerose iniziative sociali e per il progetto con la Cestistica Civitavecchia.

A proposito di derby, è stato anche l’anno del derby playout nel calcio, che ha visto il Ladispoli salvarsi a discapito del Cerveteri, vincendo per 1-0 all’Angelo Sale con la rete dell’americano Perez.

Tornando a Santa Marinella, non ha condotto allori e trofei, ma non si può non citare il 2023 di Giuseppe Tabarini, che ha già segnato 20 reti nelle prime 15 partite del gruppo di Emiliano Cafarelli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS