Pubblicato il

“New Gen Fest”, spazio alle band emergenti

“New Gen Fest”, spazio alle band emergenti

“New Gen Fest”, questo il titolo scelto per la prima edizione 2023 del Festival musicale che ha visto esibirsi sul palcoscenico del teatro San Leonardo otto band emergenti a rappresentanza del panorama artistico della Tuscia. Uno sposalizio ben ...

Condividi

“New Gen Fest”, questo il titolo scelto per la prima edizione 2023 del Festival musicale che ha visto esibirsi sul palcoscenico del teatro San Leonardo otto band emergenti a rappresentanza del panorama artistico della Tuscia. Uno sposalizio ben riuscito quello tra il San Leonardo e la Backstage Academy di Viterbo: New Gen Fest, sotto la direzione artistica di Federica Sciamanna, ha dato prova tangibile che i sogni riescono a realizzarsi se «retti su pilastri indispensabili, quali impegno e determinazione», aggiunge il direttore artistico. I produttori esecutivi del festival, Vanessa Sansone e Giuseppe Berardino, con sguardo lungimirante e consapevoli di voler contribuire alla crescita culturale della città di Viterbo, affermano: «Il successo di New Gen Fest è stata la prova di una risposta sana da parte delle nuove generazioni, pronte a dimostrare che la Tuscia riesce a essere un territorio denso di buoni propositi, un panorama in cui potersi radicare per continuare a crescere. E noi siamo disposti a mettere in campo le nostre energie per permettere che tutto questo possa continuare ad accadere». New Gen Fest, grazie al patrocinio del Comune e all’impegno divulgativo dell’associazione alla Cultura e all’Educazione, Alfonso Antoniozzi, è stato acclamato da un pubblico composto da ben 200, spettatori che hanno apprezzato dalla platea gli otto musicisti pronti a mettersi in gioco; e questo dopo ben 20 lunghi anni di assenza di manifestazioni simili in città. Alla guida del timone della serata, Martina Cori, che ha egregiamente introdotto sul palcoscenico: Holmann, Francesco Gentili, Only Sara, Il Ceruleo, Aalex, Sama, Clied, Sebak. I musicisti si dicono entusiasti e desiderosi di proporre il format del Festival anche negli anni a seguire: «Suonare sul palcoscenico di un teatro? Un’emozione indescrivibile, per alcuni di noi la prima di una carriera musicale che non intendiamo interrompere», hanno affermato dopo l’esibizione. «Per questo motivo chiediamo ai rappresentanti politici di continuare a supportare nel futuro iniziative che mirano a fare crescere la proposta culturale di una città che ha sicuramente bisogno di riposizionarsi entro uno scenario più attento a dare voce anche alle nuove generazioni». New Gen Music Festival ha infatti trovato da subito anche il supporto di Universo Giovani, nonché quello della testata giornalistica La Fune in qualità di media partner: «Quando i produttori esecutivi del festival e il direttore artistico hanno proposto di mettere in campo anche le nostre energie per New Gen Fest a rappresentanza della popolazione studentesca universitaria, la risposta non poteva che essere un grande e sentito ‘si’», ha affermato Cristian delle Piagge, coordinatore di UG, seguito da Andrea Saraca, presidente di Backstage Academy Viterbo che ha voluto ricordare quanto l’associazionismo sia spesso l’immagine di realtà importanti che andrebbero sostenute per ampliarsi al meglio».


Condividi

ULTIME NEWS