Pubblicato il

Natale Santa Marinella, Vinaccia: «Una trascinante girandola di brani musicali»

Natale Santa Marinella, Vinaccia: «Una trascinante girandola di brani musicali»

SANTA MARINELLA – L’anno vecchio si è concluso con due eventi molto importanti. Il “Natale in città” e il “Natale Solidale”, proposti dall’assessorato alla Cultura e dell’assessorato ai Servizi sociali. “Ringrazio gli assessori ...

Condividi

SANTA MARINELLA – L’anno vecchio si è concluso con due eventi molto importanti. Il “Natale in città” e il “Natale Solidale”, proposti dall’assessorato alla Cultura e dell’assessorato ai Servizi sociali. “Ringrazio gli assessori Vinaccia e D’Emilio per avere presentato questi programmi che hanno avuto tanto successo – spiega il sindaco Tidei – in particolare il concerto di Mario Donatone con la band Bluesman Latino e la partecipazione del coro World Spirit Orchestra. Uno spettacolo poliritmico che si è mosso tra blues, soul, rock, folk, jazz e funky”. “E’ stata una trascinante girandola di brani – dice l’assessore Vinaccia – tra gospel classico, passando per Duke Ellington, Ennio Morricone, Ray Charles e King. Brani che hanno conferito ritmo e atmosfera al concerto. Bluesman Latino è il nuovo progetto musicale di Mario Donatone, pianista, cantante, autore, appassionato cultore della musica afroamericana, gospel, blues, soul e funk. Il leader Mario Donatone è un pianista e cantante tra i più apprezzati in Italia nell’ambito blues e soul. Ispirato da artisti come Ray Charles e Dr. John. Con lui la band vocale e strumentale, influenzata da gruppi come Neville Brothers, Steely Dan, Doobie Brothers”. Allo stesso tempo si è tenuto il contest gastronomico “Natale Multietnico”, dove ogni etnia ha partecipato offrendo un piatto tipico del proprio Paese o regione di origine. Una giuria popolare di buongustai ha premiato le prime tre delizie culinarie. “E’ stata l’occasione per conoscere le tradizioni dei tanti concittadini provenienti da paesi lontani, ma anche da altre regioni italiane – ha spiegato l’assessore D’Emilio – questa iniziativa pone l’attenzione sull’integrazione culturale, per questo abbiamo organizzato un contest di cucina multietnica per offrire la possibilità di esprimere la propria capacità culinaria ispirandosi alla propria tradizione e al concetto di convivialità, un dialogo tra cittadini con scambi di esperienze interculturali”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS