Pubblicato il

«Argomentazioni che non hanno fondamento politico»

«Argomentazioni che non hanno fondamento politico»

DOPO CONSIGLIO Anche il sindaco Tidei, preso di mira dai vari comitati e liste cittadine, risponde alle invettive del Comitato civico

Condividi

SANTA MARINELLA – Anche il sindaco Tidei, preso di mira dai vari comitati e liste cittadine, risponde alle invettive del Comitato civico che ieri l’altro si era scagliato contro Fratturato e Minghella, accusandoli di affrontarsi in duello per salire sullo scranno più alto del consiglio comunale. “In risposta all’ennesima nota dei comitati fantasma – dice ironicamente il sindaco – dico che la politica non è un film fantasy, a ridosso della stagione dei funghi e sul finire di quella dei tartufi a Santa Marinella, spuntano i comitati. C’è la specie “per la salvaguardia di…”, quella “uniti per…” quella dei “pro qualcosa”, quella dei “contro qualcuno”. Spuntano al mattino presto, sui giornali telematici in cui lo spazio non manca ed è inversamente proporzionale alla voglia del redattore di turno. Il giorno dopo, nessuna traccia. Oggi è la volta del sedicente “Comitato per la Legalità”, presieduto da tal professore già magistrato della Repubblica, ma di cui, ci scuserà, sia a noi, ma soprattutto a Google sfuggono le opere, anche se Google conosce davvero tutti, persino l’inventore dell’acqua calda o chi detiene il record di sputo del nocciolo di Celleno. Dell’esimio professore, magistrato, cavaliere della-Repubblica e chissà quanto altro, invece, non c’è la minima traccia. Se però davvero esistesse, il condizionale è d’obbligo, a questo punto meriterebbe almeno da Google una citazione tra gli scrittori di fantascienza. C’era una volta il sindaco Tidei, “strumento in mano all’ambizione di chi non ama più la propria città, divenuto la vittima votata al sacrificio, anche se la stessa trama incespica un pò quando inizia a fare i nomi dei consiglieri e degli assessori prima alleati, poi nemici, poi di nuovo alleati con ben due congiurati, l’un contro l’altro armati, pronti a contendersi la poltrona del primo cittadino. Il finale? Non c’è, ma la trama risulta deludente, impossibile da prendere sul serio con argomentazioni che non hanno nessun fondamento politico o realistico. Un film fantasy incomprensibile, e dunque incommentabile, che va quindi in soffitta accompagnato, al massimo, dalla rassicurazione che la maggioranza che ha portato Tidei a vincere al primo turno è quanto mai salda e lavora, restando aperta alla collaborazione di tutti ma senza patteggiamenti con nessuno, per dare un presente, ma soprattutto un futuro, a Santa Marinella e Santa Severa”.


Condividi

ULTIME NEWS