Pubblicato il

Esplode palazzina, paura e macerie a Canale Monterano

Esplode palazzina, paura e macerie a Canale Monterano

CANALE MONTERANO - Un boato e, poi, l’esplosione. E’ stata tanta la paura intorno alle 8,30 di questa mattina nel piccolo comune in provincia di Roma, dove una palazzina è crollata e tre persone sono state miracolosamente estratte vive dalle ...

Condividi

CANALE MONTERANO – Un boato e, poi, l’esplosione. E’ stata tanta la paura intorno alle 8,30 di questa mattina nel piccolo comune in provincia di Roma, dove una palazzina è crollata e tre persone sono state miracolosamente estratte vive dalle macerie macerie dai vigili del fuoco e trasportate in ospedale. Stando a quanto si apprende in questi momenti, si tratta di una coppia, un uomo e una donna, e di un ragazzo di 18 anni, che erano rimasti intrappolati. Al momento sono in atto le operazioni di ricerca di eventuali ulteriori persone coinvolte. Uno dei feriti è stato accompagnato al policlinico Gemelli di Roma con vari traumi, mentre gli altri due sono stati portati all’ospedale di Bracciano con traumi ed escoriazioni. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri della compagnia di Bracciano.

Al lavoro, in via dei Monti, anche una squadra specializzata nella ricerca fra le macerie.

Tra le squadre dei vigili del fuoco una unità del team Usar, Urban Search and Rescue, specializzato nelle attività di soccorso fra le macerie, derivanti da eventi sismici, esplosioni, crolli o dissesti statici e idrogeologici.Crollo probabilmente causato da un fuga di gas

Il crollo, come accennato, è avvenuto in seguito ad un’esplosione, causata molto probabilmente da una fuga di gas. Sul posto sono presenti anche le forze dell’ordine e il 118. Sull’episodio è intervenuto il sindaco Alessandro Bettarelli, che ha ricordato di aver «sentito un boato e abbiamo capito subito che era successo qualcosa di grave. Il crollo è avvenuto nel centro, si tratta di abitazioni storiche e due di queste sono state quasi completamente distrutte. La macchina dei soccorsi si è attivata immediatamente e tre persone sono state estratte vive dalle macerie. Si tratta di un uomo, un’anziana e un ragazzo che sono stati trasportati in ospedale». «I soccorritori, vigili del fuoco, forze dell’ordine, volontari della protezione civile hanno fatto un lavoro eccezionale che ha permesso di portare in salvo chi era rimasto sotto le macerie. E ora stanno proseguendo le verifiche per escludere la presenza di altre persone. Terminati i soccorsi attenderemo le valutazioni dei vigili del fuoco sull’agibilità o meno delle abitazioni vicine. Tutta la comunità si è subito attivata per offrire sostegno», ha concluso il sindaco.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS