Pubblicato il

‘’Note per la pace’’, il concerto emoziona in Cattedrale

‘’Note per la pace’’, il concerto emoziona in Cattedrale

CIVITAVECCHIA – Una serata di qualità, di bellezza, di cultura, di raccoglimento e preghiera, e di emozioni quella di mercoledì scorso in Cattedrale. In occasione della giornata mondiale della pace, infatti, la chiesa cittadina ha ospitato il ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Una serata di qualità, di bellezza, di cultura, di raccoglimento e preghiera, e di emozioni quella di mercoledì scorso in Cattedrale.

In occasione della giornata mondiale della pace, infatti, la chiesa cittadina ha ospitato il concerto della la Cappella Musicale Lauretana-coro della Fondazione Cardinale Domenico Bertolucci. Formato da cantori professionisti provenienti per la maggior parte da qualificate istituzioni come la Cappella musicale Pontificia Sistina e l’accademia nazionale Santa Cecilia, il coro diretto dal maestro Adriano Caroletti, accompagnato dall’organista Denis Volpi, ha conquistato il numeroso pubblico presente all’interno della Cattedrale, alla presenza tra gli altri del vescovo, monsignor Gianrico Ruzza e del parroco della cattedrale, monsignor Cono Firringa, che ha accolto subito la proposta arrivata don Pietro Bongiovanni, parroco di San Salvatore in Lauro e assistente spirituale della Protezione civile.

Come aveva spiegato nei giorni scorsi il segretario generale della Fondazione Bartolucci Alessandro Baciocchi, il coro ha proposto un repertorio di musica sacra con brani anche natalizi e altri dello stesso Bartolucci, direttore della Cappella Musicale Pontificia Sistina per cinquant’anni, che dedicò la sua vita alla musica sacra.

«Un forte messaggio di pace e di arte» aveva promesso Baciocchi, e così è stato, con un repertorio che ha spaziato da canti gregoriani a brani di Licinio Refice, passando per Mendelssohn, fino a canti natalizi che hanno augurato un buon inizio di anno alla città, nel segno della pace non solo tra i popoli, ma anche all’interno delle famiglie, in una quotidianità sempre più messa alla prova.

Un concerto che ha lasciato un segno nel pubblico presente, che ha ringraziato per questo regalo di inizio anno fortemente voluto dalla diocesi e dalla cattedrale, con il prezioso contributo dei volontari del gruppo comunale della Protezione civile coordinati da Valentino Arillo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS