Pubblicato il

La sezione Aia di Civitavecchia dona le divise da gara agli arbitri del Kosovo

La sezione Aia di Civitavecchia dona le divise da gara agli arbitri del Kosovo

La Sezione Aia di Civitavecchia ha contribuito ad un importante progetto di Cooperazione Civile/Militare (CIMIC) tra il contingente italiano del Comando Regionale Ovest (RC-W) della missione Kosovo Force (KFOR), e l’Associazione Regionale Arbitri ...

Condividi

La Sezione Aia di Civitavecchia ha contribuito ad un importante progetto di Cooperazione Civile/Militare (CIMIC) tra il contingente italiano del Comando Regionale Ovest (RC-W) della missione Kosovo Force (KFOR), e l’Associazione Regionale Arbitri del Kosovo. In particolare la Sezione guidata dal presidente Marco Sacco e il Consiglio direttivo hanno approvato all’unanimità la donazione di divise da gara per i giovani colleghi kosovari. La donazione è stata resa possibile grazie al sergente Samuele Mazzotta specialista del 7° Reggimento Difesa CBRN “Cremona” dell’Esercito, di stanza proprio a Civitavecchia, che nello scorso mese di dicembre ha consegnato il materiale tecnico nel corso di una cerimonia pubblica presso la municipalità di Pec/Peje. Il progetto si pone l’obiettivo di implementare le opportunità sportive a favore dei giovani, in particolare dotando l’Associazione Arbitri del Kosovo di divise professionali che verranno utilizzate nel corso delle competizioni regionali. Alla manifestazione erano presenti autorità civili e militari, fra le quali il comandante del Comando Regionale Ovest, colonnello Gabriele Vacca, il sindaco della municipalità di Pec/Peje Gazmend Muhaxheri e l’assessore alla Cultura, Gioventù e Sport Xhenet Syka Kelmendi.

«Questa donazione – ha sottolineato il Colonnello Gabriele Vacca – rappresenta un gesto di solidarietà che dimostra la vicinanza dell’Italia al popolo del Kosovo. Celebriamo un atto di generosità e dedizione, proveniente direttamente dalla sezione di Civitavecchia dell’Associazione Italiana Arbitri grazie alla volontà di tutti gli associati. La donazione è un contributo tangibile, volto a sostenere l’impegno in campo sportivo e ad essere di ispirazione per coltivare una cultura comune e un sostegno reciproco. Queste non sono solo divise, ma simboli di fair play, disciplina e dedizione».

Un ringraziamento particolare da parte della Sezione Aia di Civitavecchia è stato espresso soprattutto nei confronti dei sergenti Samuele Mazzotta e Gioacchino Schimicci del 7° Reggimento Difesa CBRN “Cremona”, per la «ragguardevole motivazione al lavoro e incondizionata disponibilità per un encomiabile impegno profuso, avendo contribuito fattivamente alla riuscita dell’iniziativa».

«Ringrazio l’assessore Kelmendi per aver promosso questa donazione e il colonnello Vacca che ha accettato questa attività, in segno di consapevolezza per lo sport che ci unisce tutti», ha aggiunto invece il Sergente Samuele Mazzotta.

Il sindaco di Pec/Peje Gazmend Muhaxheri ha invece espresso la sua gratitudine al colonnello Vacca e al sergente Mazzotta per «l’impegno che hanno dato allo sviluppo dello sport a Peja».

In chiusura della manifestazione il comandante del Comando Regionale Ovest, colonnello Gabriele Vacca e l’assessore alla Cultura, Gioventù e Sport Xhenet Syka Kelmendi hanno firmato un memorandum di cooperazione per la promozione dello sport, non solo nel campo da gioco, ma in tutti gli ambiti della vita.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS