Pubblicato il

L’argentino Avellaneda ospite del Crc

L’argentino Avellaneda ospite del Crc

Il Civitavecchia Rugby Centumcellae è sempre il prima linea per lo sviluppo dello Sport & Cultura con i giovani sportivi della palla ovale con l’interscambio avviato dallo scorso anno. Un giovane argentino, Benjamin Lizarraga Avellaneda è volato ...

Condividi

Il Civitavecchia Rugby Centumcellae è sempre il prima linea per lo sviluppo dello Sport & Cultura con i giovani sportivi della palla ovale con l’interscambio avviato dallo scorso anno. Un giovane argentino, Benjamin Lizarraga Avellaneda è volato da Tucuman (Argentina) in Italia e sarà ospite del club biancorosso e frequenterà un istituto scolastico durante tutto il periodo di interscambio, progetto già avviato con la presenza in argentina di giovani atleti del Civitavecchia Rugby Centumcellae.

Il giovane atleta farà parte del roster dell’Under 16 del Crc per tutto il periodo che soggiornerà a Civitavecchia e nel contempo frequenterà un plesso ampliando la sua cultura scolastica. Il giovanissimo Benjamin Lizarraga Avellaneda di anni 15, proviene dalle giovanili del club argentino Cardenales Rugby Club di San Miguel e gioca come apertura, full back. Lo scambio interculturale permetterà al giovane Benjamin di incontrare, vivere, giocare e studiare insieme a tanti suoi coetanei su progetti di sport e cultura. Sarà un’esperienza incredibile ed il modo più rapido ed efficace per approfondire la conoscenza di nuove tecniche sportive e di lingua per lui straniera, lo metterà in contatto con una nuova cultura e nuove abitudini che, non solo arricchiranno il bagaglio culturale, ma permetteranno di sviluppare flessibilità, indipendenza e capacità di relazione con gli altri, un mondo di conoscenze e amicizie che saranno un grande arricchimento personale.

«Una esperienza – afferma Pablo Chiappini, coordinatore in Argentina dell’interscambio con il Rugby Civitavecchia – che permetterà di acquisire una eccezionale esperienza ad un giovane rugbista che dedica molto tempo al gioco del rugby e sarà propositiva per il suo percorso di vita sportiva e culturale». Vivere all’estero per Benjamin sarà un’esperienza impegnativa e importante. Significherà non solo imparare un nuovo modo di comunicare, ma anche cambiare abitudini, conoscere nuovi amici, vivere con una nuova famiglia.

«Il nostro club – dice il direttore sportivo del Crc Domenico Nastasi – crede nella costruzione di una migliore integrazione sportiva e culturale offrendo ai giovani sportivi rugbisti un modo sicuro ed emozionante per esaudire i propri sogni attraverso lo sport e l’istruzione, creando migliori cittadini del mondo».

«Benvenuto Benjamin nella grande famiglia biancorossa», ha concluso la dirigenza del Civitavecchia Rugby Centumcellae.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS