Pubblicato il

Epifania di festa ai Santi Martiri Giapponesi

Epifania di festa ai Santi Martiri Giapponesi

CIVITAVECCHIA – Una giornata di preghiera, di festa e di solidarietà quella che si è svolta nella parrocchia dei Santi Martiri Giapponesi. I Re Magi, infatti, sabato sono giunti dopo un lungo viaggio portando oro, incenso e mirra. Il maltempo ...

Condividi

CIVITAVECCHIA – Una giornata di preghiera, di festa e di solidarietà quella che si è svolta nella parrocchia dei Santi Martiri Giapponesi. I Re Magi, infatti, sabato sono giunti dopo un lungo viaggio portando oro, incenso e mirra. Il maltempo non ha permesso di far snodare il corteo religioso sul lungomare fino alla chiesa, ma la pioggia non ha fermato la magia dell’arrivo dei Magi (guidati dall’angelo) e dell’adorazione del Bambinello. Da viale della Vittoria fino in parrocchia si è snodato il corteo aperto dall’angelo, seguito dal parroco don Giovanni, dai figuranti (i bambini del catechismo) e dai tre Re Magi in splendidi abiti. Dopo il breve percorso il corteo è entrato in chiesa e, a seguire, si è svolta una partecipata e sentita celebrazione liturgica presieduta dal parroco Don Giovanni Demeterca. Al termine della messa i Magi hanno distribuito le calze ai bambini. Eccezionali i tre papà speciali, i signori Renzi, Tuscolano e Caruso, i quali si sono prestati e sono stati dei meravigliosi Re Magi. Le catechiste Romina e Amalia insieme al parroco don Giovanni hanno organizzato la giornata: fondamentale è stata la collaborazione di alcune mamme. La messa è stata animata musicalmente dal coro parrocchiale. È stata una bellissima mattinata all’insegna della comunità. Nel pomeriggio, poi, sono state distribuite le calze e i pacchi ad alcune famiglie in difficoltà: «con la speranza – spiegano don Giovanni e le catechiste – di aver regalato un sorriso e un momento di gioia a chi non sta vivendo un momento felice. Il nostro grazie a Giulio Santoni (Todis Civitavecchia). A tutti l’augurio che il nostro cammino possa sempre essere illuminato dalla buona stella come accadde ai Re Magi».

Il parroco, don Giovanni Demeterca ha poi sottolineato: «Ci ricorderemo a lungo di questo giorno dell’arrivo dei Magi nella nostra parrocchia: è stato un momento denso di emozioni e carico di significato, un’esperienza indimenticabile arricchita dal sorriso dei bambini che si preparano per la Prima Comunione e la Cresima. I nostri bambini hanno trovato nella catechista Romina, aiutata da Amalia, una voce che li chiamava, una mano che li prendeva e li conduceva ad incontrare i Re Magi, evento da loro colto con sorpresa, ammirazione e curiosità. È bello trovare una parola capace di ricreare, una parola profondamente umana; è importante saper dare vita, allegria, gioia con parole e gesti, attraverso l’annuncio: “Oggi è nato per noi il Salvatore, Gesù, figlio di Dio, fatto uomo”. È questo ciò che abbiamo provato a regalare ai nostri bambini e alle loro famiglie, insieme alle calze tradizionali con i dolci in un clima di festa e di condivisione. Ringrazio le due sorelle Romina e Ilaria e Amalia, ai genitori che hanno collaborato e a Giulio Santoni. Come parroco provo gratitudine, perché anche nella nostra parrocchia è risuonata la voce di Dio nel silenzio dei nostri cuori ed è arrivato quel raggio d’amore che tutti aspettavamo».


Condividi

ULTIME NEWS