Pubblicato il

«Salario minimo per tutti i collaboratori del Comune»

«Salario minimo per tutti i collaboratori del Comune»

«Provvedimento che può contribuire a ridurre le disuguaglianze economiche»

Condividi

CIVITA CASTELLANA – «Come gruppi consiliari di Rifondazione comunista e Movimento 5 stelle presenteremo anche a Civita Castellana la mozione, già approvata dal comune di Livorno, che obbliga l’amministrazione comunale a introdurre l’adeguamento per tutti i dipendenti del comune di Civita Castellana e per coloro che lavoreranno in un appalto comunale, a un salario minimo di 9 euro l’ora». Lo affermano, in una nota, i gruppi consiliari di Rifondazione comunista e del Movimento 5 Sttelle.

«Impegna inoltre il Comune – aggiungono – ad introdurre la precondizione obbligatoria nella stesura del testo di tutti gli appalti comunali, che tutti i lavoratori che saranno impegnati da coloro che si aggiudicheranno un appalto dovranno avere un salario minimo di 9 euro orari. Una decisione – spiegano i gruppi consiliari – che coinvolgerà così non solo i dipendenti diretti del Comune ma anche tutti quelli delle ditte che lavorano in appalto, come nelle mense, nelle scuole e nel cimitero».

«Crediamo – aggiungono – che l’istituzione di un salario minimo orario per i lavoratori, sia nel settore pubblico che privato, non rappresenti un tema confinabile esclusivamente in ambito nazionale ma che investe in pieno l’interesse e l’ambito comunale. Inoltre il salario minimo avrebbe delle ricadute positive sul territorio e sui cittadini ad iniziare dal miglioramento delle condizioni di lavoro, alla riduzione delle disuguaglianze, alla riduzione della dipendenza dai sussidi statali e lo stimolo che porterebbe all’economia locale». «Inoltre – sottolineano – un salario minimo adeguato può contribuire a ridurre le disuguaglianze economiche all’interno di una comunità stimolando l’economia locale».

«Per tutte queste motivazioni – concludono Rifondazione e M5S – invitiamo tutte le organizzazioni sindacali e politiche ad una discussione sul tema e la maggioranza di destra a non bocciare in modo pregiudiziale la mozione ma a discuterne apertamente anche in commissione».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS