Pubblicato il

Erasmus+: gli studenti volano in Grecia

Erasmus+: gli studenti volano in Grecia

ORTE - L’associazione culturale Lighthouse languages Aps si appresta a partecipare a un nuovo ed entusiasmante progetto Erasmus+, che si terrà dal 14 al 19 gennaio a Salonicco in Grecia. Il gruppo sarà composto da sei ragazzi ...

Condividi

ORTE – L’associazione culturale Lighthouse languages Aps si appresta a partecipare a un nuovo ed entusiasmante progetto Erasmus+, che si terrà dal 14 al 19 gennaio a Salonicco in Grecia.

Il gruppo sarà composto da sei ragazzi dell’associazione e da nove studenti dell’istituto omnicomprensivo di Orte, selezionati per merito dal precedente viaggio a Ventotene.

Il progetto è organizzato dall’associazione greca Pylon one e, come tutti i progetti Erasmus+, è completamente gratuito per i partecipanti. L’associazione greca si occuperà di ospitare il nostro gruppo, insieme a 15 ragazzi sloveni e 30 ragazzi greci, e di fornire loro una stimolante settimana di lezioni interattive sui processi di policy-making dell’Unione europea.

Difatti, intitolato “Making youth voice heard in european policy-making processes”, l’Erasmus+ si propone di coinvolgere attivamente i giovani nel processo decisionale dell’UE, motivandoli a cercare soluzioni innovative e a definire nuove politiche, sia a livello nazionale che europeo. Il progetto si inserisce nella strategia dell’Ue per la gioventù 2019-2027 ed è strettamente legato all’Obiettivo giovani numero 9: “Spazio e partecipazione per tutti”, che mira a coinvolgere, connettere e responsabilizzare i giovani.

Con l’obiettivo di creare uno spazio per favorire la crescita e sviluppare la capacità di influenzare il cambiamento, il progetto collega l’Ue ai giovani, realizzando la loro visione attraverso la mobilitazione degli strumenti politici europei. In questo contesto, l’Erasmus si propone di offrire ai giovani la possibilità di inserirsi e apprendere a partecipare alla società civile, costituendo un modello di partecipazione democratica giovanile nell’Ue.

Attraverso una serie di lezioni interattive, giochi, e dibattiti, i partecipanti arriveranno a redigere un proprio manifesto sull’Europa partecipativa, che presenteranno al termine della settimana.

In un ambiente multiculturale e stimolante, il progetto offrirà un’opportunità preziosa per accrescere la propria consapevolezza sui processi di policy-making europei, migliorare l’inglese e sviluppare soft skills quali la capacità di parlare in pubblico, il pensiero critico e il problem solving. Un’esperienza che va ben oltre il mero apprendimento, promuovendo la crescita personale e la partecipazione attiva dei giovani.

«Ringrazio in particolare la dirigente Viviana Ranucci e in generale l’istituto Omnicomprensivo di Orte – ha dichiarato il presidente di Lighthouse languages Angelo Ciocchetti – perché sempre disponibile ad accogliere i nostri progetti giovanili e specialmente gli Erasmus+ per gli studenti dell’istituto. Con questi progetti i ragazzi possono arricchire le competenze fornite dalla scuola con quelle extrascolastiche dei progetti a cui prendono parte. Come consiglio sempre loro, possono fregiarsi nei propri Cv di certificazioni e titoli come lo Youthpass che saranno utilissimi nella loro vita accademica e poi professionale».

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS