Pubblicato il

Amici della musica, un’eccellenza del territorio

Amici della musica, un’eccellenza del territorio

Il 2023 è stato l’anno del 50esimo anniversario della nascita dell’associazione

Condividi

ALLUMIERE – L’anno appena passato per l’associazione Amici della Musica di Allumiere è stato un anno importantissimo. Il 2023, infatti, è stato l’anno del 50°anniversario della nascita degli Amici della Musica di Allumiere e questo importante anniversario è stato celebrato alla grande, con eventi importanti, coinvolgenti e molto emozionanti.

“Si è scelto, sin dall’inizio dell’anno, di promuovere quegli eventi che nel corso dei cinquant’anni di vita dell’associazione ne hanno fatto una eccellenza del territorio – spiega la presidente dell’associazione Amici della Musica di Allumiere, Stefania Cammilletti – per questo in gennaio abbiamo iscritto il Complesso Strumentale al XXIII concorso del Flicorno d’Oro, vetrina internazionale per le migliori bande provenienti da tutto il mondo. La nostra associazione vi aveva già partecipato nel marzo 2005 sotto la guida del maestro Rossano Cardinali, ottenendo un lusinghiero piazzamento e proprio nel suo ricordo abbiamo voluto riprovare. La preparazione è stata lunga e di gran qualità, perché, a supporto del maestro Manuel Pagliarini che ha preparato egregiamente la nostra banda, a fine marzo si è svolta una Masterclass d’eccellenza con il maestro Kevin Houben e con il maestro Marco Somadossi, che hanno limato e perfezionato il lavoro già fatto. I nostri musicisti si sono presentati il primo aprile a Riva del Garda preparatissimi e si sono classificati al terzo posto nella Prima Categoria, ricevendo tanti consensi ed applausi, che li hanno fatti tornare a casa entusiasti e carichi per affrontare i tanti impegni che li aspettavano”. Dopo questa importante affermazione gli Amici della Musica hanno continuato a proporre iniziative musicali che hanno riscosso molto successo. “Abbiamo proseguito, infatti, con l’organizzare la “Primavera Musicale” – prosegue la presidente Stefania Cammilletti – anche questo è un appuntamento nato e portato avanti di anno in anno sin dalla nascita degli Amici della Musica. Tre gli appuntamenti di qualità che abbiamo proposto: un Quintetto di fiati, uno di ottoni, la Quintessenza Brass e un Trio d’archi nella splendida cornice del Faggeto hanno richiamato numeroso pubblico”. All’inizio di giugno si sono tenuti in tre pomeriggi consecutivi, a conclusione dell’anno scolastico dell’istituto musicale, i “Saggi degli alunni”.

“Il 17 giugno scorso è stata la volta di uno degli eventi più importanti organizzati fin dal 2011, dagli Amici della Musica – evidenzia la presidente Stefania Cammilletti – si è svolta, infatti, la serata finale del VII Concorso Internazionale di Composizione per Marce “ Città di Allumiere”, che ha visto la partecipazione di compositori di tutta Europa ed anche di due compositori giapponesi. La vittoria assoluta è andata al brano del maestro giapponese Ken’ichi Masakado, a cui è stato assegnato, dalla giuria composta dai maestri Somadossi, Houben e Laserra Ingrosso, oltre il premio in denaro, anche il “Trofeo Rossano Cardinali. In luglio, rispettando in pieno la tradizione del concerto estivo, la banda si è esibita con uno spettacolo dedicato ai 100 anni della Walt Disney, proponendo le colonne sonore dei film d’animazione più amati da grandi e piccini. Altro grande appuntamento con la tradizione è stato il Raduno bandistico di agosto, giorno in cui ad Allumiere sono arrivate la banda di Vejano e Oriolo Romano che, dopo aver sfilato per le vie del paese, si sono esibite in piazza in concerto. La giornata, piena di musica e di amicizia rinnovata si è conclusa con un concertone finale delle tre compagini unite. I primi giorni di settembre abbiamo ospitato la Musikkapelle di Eglfing, cittadina tedesca con cui abbiamo stretto un gemellaggio nel 2000. La pandemia ci aveva costretto ad interrompere gli scambi, ma quest’anno, grazie anche all’impegno dell’amministrazione comunale, abbiamo ripreso con gioia i rapporti. Bellissime le giornate trascorse insieme, culminate con il concerto in piazza delle due bande ed una grande festa popolare”. A novembre gli Amici della Musica di Allumiere hanno organizzato la consueta Festa di S.Cecilia. “Naturalmente, essendo il 50° anniversario della fondazione dell’associazione, dopo la funzione religiosa, animata dalla nostra giovane formazione d’Orchestra d’archi, abbiamo preparato un super concerto con la partecipazione di musicisti di calibro internazionale – continua la presidente Stefania Cammilletti – con la banda si sono esibiti il maestro Gianluca Scipioni e il maestro Graziano Mancini, che hanno mosso i primi passi all’interno della nostra scuola di musica che, nell’occasione, è stata intitolata ufficialmente, alla presenza del sindaco Luigi Landj e del parroco don Roberto, alla memoria del maestro Rossano Cardinali. La giornata si è conclusa con una partecipatissima cena sociale con tanto di torta scenografica. A dicembre abbiamo chiuso questo incredibile e meraviglioso anno con il Concerto di Natale e la Pastorella, una delle tradizioni più sentite dalla nostra banda. E’ stato un anno intenso, ricco di tante soddisfazioni, raggiunte con il lavoro di gruppo di persone affiatate e consapevoli della responsabilità di mantenere alto il livello di questa associazione. Siamo certi di aver degnamente festeggiato questi nostri primi 50 anni di vita. Ma già siamo in fermento per le iniziative di questo nuovo anno. A breve uscirà il libro della nostra storia, in luglio ospiteremo la grande banda belga del Maestro Kevin Houben, subito dopo ci aspettano in Germania per i cinquant’anni dello Sport di Eglfing, e poi la festa della musica, i concerti, le masterclass… insomma c’è tanto da fare. Ringrazio col cuore tutti coloro che hanno supportato gli Amici della Musica in questi 50 anni di vita e ne hanno permesso la crescita fino a diventare il fiore all’occhiello di Allumiere e spero che, con il lavoro e l’impegno di tutti, continui ad esserlo nel futuro”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Condividi

ULTIME NEWS